Copy
I Dialoghi della Antica et Moderna Musica a VILLA LANTE


Von Arnim
al Salotto Helbig


Villa Lante al Gianicolo
Roma, passeggiata del Gianicolo, 10


mercoledì 25 settembre
ore 20:00


Jan Jiracek von Arnim pianoforte
musiche di J.S. Bach, Beethoven, Chopin, Liszt, Schubert

SIlvia De Palma voce recitante
letture dai diari di Nadine Helbig




...............................................................


 
...............................................................

è consigliata la prenotazione
advance booking advice

info: +39 328 629 4500 info@musicaimmagine.it


BIGLIETTI / TICKETS
intero / full price  €25
ridotto giovani / under 26 €15
un adulto +un minore /
one adult and one under 18 € 20
abbonamento/season ticket  120


vedi il calendario di GIANO 2019

SOSTIENI ANCHE TU I CONCERTI
DELL'ORECCHIO DI GIANO

amico sostenitore donazione da € 250
(1 abbonamento, 10 CD)
amico benemerito donazione da € 500
(2 abbonamenti, 20 CD)
azienda amica donazione da € 1.000
(3 abbonamenti, 30 CD)


IBAN: IT42C0200803284000102103332
C/C 102103332  MUSICAIMMAGINE
UNICREDIT - Agenzia Roma Non Profit
via Lata, 4
CAUSALE: Erogazione liberale Concerti
"L'Orecchio di Giano"

...............................................................
 

...............................................................
L'Orecchio di Giano:
Dialoghi della Antica et Moderna Musica dell’Ensemble Seicentonovecento, fondato e diretto da Flavio Colusso,
organizzato da Musicaimmagine  con l'Institutum Romanum Finlandiae, il sostegno del MiBAC e il patrocinio dell'Ambasciata di Finlandia.

Jan Jiracek von Arnim al Salotto Helbig: ospiti illustri e archeologi appassionati intorno al pianoforte di Liszt

Riprendono dopo la pausa estiva, il 25 settembre alle ore 20, i Dialoghi della Antica et Moderna Musica a Villa Lante al Gianicolo, con il pianista Jan Jiracek von Arnim che esegue musiche di Bach, Beethoven, Chopin, Liszt, Schubert.

Considerato dal BBC Music Magazine uno dei pianisti più importanti della sua generazione, musicista dalla straordinaria duttilità tecnica e sensibilità interpretativa Von Arnim torna quest’anno a Villa Lante in occasione del Salotto Helbig: ospiti illustri e archeologi appassionati intorno al pianoforte di Liszt, l’appuntamento in cui la lettura da parte di Silvia De Palma dei diari di M.me Nadine Helbig introduce gli spettatori nella vita del salotto culturale della principessa russa moglie dell’archeologo tedesco Wolfgang Helbig, allieva di Clara Schumann e Franz Liszt, il quale le donò il pianoforte Pleyel (1866) ancora oggi protagonista del nostro salotto.
Von Arnim  ha già incantato il pubblico di Villa Lante con la sua eccezionale capacità di esaltare la straordinaria trasparenza timbrica di questo strumento che veniva spesso suonato a quattro mani da Nadine e dallo stesso Liszt, e apprezzato da ospiti illustri come Grieg, A. Rubinstein, Tosti, Wagner, D’Annunzio, Tolstoj.

Jan Jiracek von Arnim, vincitore di concorsi come il Busoni, Maria Canals, Van Cliburn - si esibisce regolarmente in Europa, USA, Giappone, etc. ed è attualmente professore e presidente del Senato accademico dell’Università di Vienna e Direttore artistico dell' "International Beethoven Piano Competition" di Vienna.

...................................................................................................................................................

L'ORECCHIO DI GIANO 2019
omaggio ad Aurio Tomicich nel decennale della scomparsa

La XVIII stagione dell’Orecchio di Giano è dedicata ad Aurio Tomicich nel decennale della scomparsa del grande basso triestino, colonna portante dell'Ensemble Seicentonovecento per oltre 15 anni.

L'inaugurazione il 12 marzo è una “festa musicale” a cui partecipano molti degli artisti dell’Ensemble che hanno avuto l’onore e il piacere di condividere con Aurio avventure professionali e di vita. In questa occasione vengono esposti per la prima volta alcuni disegni inediti di Furio Scarpelli (1919 - 2010), nel centenario della nascita del grande sceneggiatore, e Sylvano Bussotti, entrambi amici di Aurio e dell’Ensemble.

Dieci eventi alla scoperta di rarità musicali di ieri e di oggi con artisti e compositori illustri ospiti dell’Ensemble fondato e diretto da Flavio Colusso e da sempre impegnato nella rivisitazione del passato e nell’esecuzione di nuove opere.

Tra le novità del 2019 è l’Omaggio a Giacomo Lauri Volpi, con i giovani e già affermati Luciano Ganci e Francesco Quattrocchi,  chiamati a ricordare il grande tenore nel centenario del debutto e nei 40 anni dalla morte, progetto comprendente anche la Prima edizione del Concorso internazionale di composizione per voce di tenore, in collaborazione con la figlia Carla e il nipote Giacomo.
Proseguono le iniziative di successo degli ultimi anni: #IlPianoforteDiLiszt, sul Pleyel del 1866 che Liszt donò alla sua amica e allieva Nadine Helbig e il #SalottoHelbig, con il pianista Jan Jiraceck von Arnim che continua idealmente la “Piccola scuola romana” del compositore ungherese nel celebre cenacolo culturale di Nadine; #MusicaInFamiglia, con la soprano giapponese Akiko Nakajima e suo marito Niels Muus, direttore danese, che si raccontano nella loro lunga avventura familiare e professionale; #MusicaInMovimento in cui la clavicembalista Paola Erdas e la danzatrice Daša Grgič danno vita a uno spettacolo di ricerca sul “respiro”; #MitoStoria&SognoDiFarinelli con il controtenore Raffaele Pe alla scoperta di rare pagine intorno a uno dei più appassionanti fenomeni musicali, immersi in una giornata di studi; #iNavigantiDelTempo, nella splendida sede di Villa Giulia, che crea un ulteriore ideale ponte tra il monte e la valle della Città Eterna, facendo dialogare Musica e Archeologia.

Dialoghi della Antica e moderna Musica e, come sempre nel ciclo gianicolense, Dialoghi tra le diverse Arti e Dialoghi tra Italia e Finlandia, con i tanti artisti finlandesi e la collaborazione con la Sibelius Society Italia: Anniina Lehtinen al pianoforte racconta le immagini d’acqua create dall’artista visuale Iiris-Lilja KuosmanenAnna Aminoff al flauto e Luigi Pecchia al pianoforte presentano musiche di Sibelius e del suo contemporaneo Heino Kaski insieme a composizioni dello stesso Pecchia e di Aulis Sallinen, nell’interazione con la scultrice Lilli Stenius; la performance del soprano Pia Freund e della pianista Anna Laakso unisce le possibilità di interpretazione di voce, pianoforte ed elettronica, dal romanticismo di Sibelius alla nuova musica finlandese di Mikko Heiniö, Ilari Laakso, Minna Leinonen e Kaija Saariaho.
Dialoghi anche come approfondimento interdisciplinare con ospiti quali Igor Baglioni, Patrick Barbier, Sandro Cappelletto, Vincenzo Lucchese Salati e Luigi Verdi del Centro Studi Farinelli di Bologna, Aris Christofellis, Sabino Lenoci della rivista L'Opera, Valentino Nizzo del Museo Etrusco di Villa Giulia, Giuseppe Pucci, Francesco Pignataro e Simona Sanchirico della Fondazione DiàCultura.

"Hinc totam licet aestimare Romam" (da qui si può ammirare tutta Roma), scriveva Marziale: i concerti bi-fronte invitano ad affacciarsi sul panorama della Città eterna e ad “ascoltare” estendendo Vista e Udito dal passato al futuro, dall’esterno all’interno, dal conosciuto all’incognito.

Copyright © 2019 Musicaimmagine. All rights reserved.

MUSICAIMMAGINE
via del Corso, 494/A 00186 Roma
info@musicaimmagine.it
www.musicaimmagine.it
Email Marketing Powered by Mailchimp
Hai chiesto di iscriverti alla newsletter di Musicaimmagine tramite email o in occasione di eventi, compilando il modulo di iscrizione o direttamente a voce e ci hai chiesto di tenerti al corrente sulle nostre attività.
Se hai cambiato idea puoi cancellarti in qualunque momento seguendo le istruzioni qui sotto.