"Spes contra spem": primo incontro, nuovo slancio

Il 4 e 5 ottobre scorsi si è tenuto a Firenze il primo incontro nazionale "Spes contra Spem" tra le associazioni, i gruppi e i circoli intitolati a Giorgio La Pira. Una condivisione di esperienze e storie diverse di realtà che in questi anni hanno portato avanti iniziative e testimonianze ispirate a La Pira o finalizzate a trasmetterne testimonianza. Un'occasione finalizzata a riflettere sull’attualità del messaggio e della testimonianza del “Professore”, che si è avvalsa anche dei preziosi contributi forniti da padre Marcello Badalamenti e dalla professoressa Bruna Bagnato, che nelle loro relazioni hanno marcato “la spiritualità francescana di Giorgio La Pira” e “l'azione di La Pira per la pace (a 50 anni dalla Pacem in Terris)”Non casuale la scelta della festa di san Francesco per il primo giorno d’incontro, data la «vocazione francescana di una persona variegata, estemporanea ma misteriosamente temprata dallo Spirito», per citare le parole con cui padre Badalamenti ha introdotto la sua relazione: "in La Pira – ha proseguito - la vocazione francescana si fa fedele specchio di un’esistenza che in semplicità affida tutto a Dio e si connota di poesia e mistica, semplicità e profezia, per un pragmatismo finemente incarnato". La relazione della prof.ssa Bruna Bagnato si è soffermata sulle intuizioni di La Pira riguardanti le relazioni internazionali: «Il 'professore' enunciò le sue tesi parlando di crinale apocalittico della storia nel ’61, in una celebre lettera a Krusciov, motivo per cui la Pacem in Terris sancisce di fatto quell’attenzione alla pace che fu alla base del suo tormento spirituale. E se La Pira non poteva dire 'io lo avevo detto' – afferma la prof.ssa Bagnato – noi possiamo affermarlo», ricordando che l’enciclica presentò evidente assonanza con l’operato di La Pira e dunque di incoraggiamento conseguente. Non a caso lo stesso La Pira la giudicò «non come altre ma manifesto del mondo nuovo». Dopo il pranzo del sabato, la discussione introdotta da Mario Primicerio, presidente della Fondazione, ha offerto diversi spunti: dalla testimonianza di Giorgio Giovannoni, “spalla essenziale” di La Pira, al ricordo dello stesso Primicerio, che accompagnò il professore in uno storico viaggio in Vietnam. Non solo testimonianze, ma anche prospettive e domande, in un primo ritrovo che ha riportato con evidenza all’attualità i passi di un siciliano divenuto sindaco di Firenze, cittadino del mondo, ma soprattutto fervente testimone della Fede.
 

Info e attività recenti o in corso

Segnaliamo occasioni e convegni recenti inerenti la figura di La Pira, tratti dalla sezione "notizie recenti" del sito. Ecco alcuni spunti di rilievo:
 

Martedì 5 Novembre alle ore 18: nella Basilica domenicana di San Marco a Firenze, in occasione del 36° Anniversario della morte di Giorgio La Pira, Celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Leonardo Chiarinelli, Vescovo emerito di Viterbo.

- Pubblicato il Foglio "Scintille di spiritualità" di Novembre 2013 della Fondazione per la Causa di Beatificazione di La Pira (disponibile anche online): in questo numero, la riflessione di Ugo De Siervo sulla proposta d'intestazione della Costituzione che La Pira propose e ritirò, l'aggiornamento circa il processo per la Causa di Beatificazione del Professore, spunti di preghiera ad alcune utili informazioni.

- 26 Ottobre 2013: alle ore 9.45 nella Sala dell’Annunciazione della parrocchia della SS.Annunziata in Firenze, Via Cesare Battisti 6, il Colloquio intitolato "PER UNA MARIOLOGIA FIORENTINA: GIORGIO LA PIRA E MICHELANGELO NELLA RIFLESSIONE DI STEFANO DE FIORES". Ad un anno dalla scomparsa dell'illustre padre teologo, illustri relatori e docenti offrono i loro contributi sul tema: ecco il programma delle sessioni e le modalità di partecipazione

Si ringraziano tutti coloro che sostengono le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul proprio Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481. Per altre forme di sostegno e per i corrispondenti BENEFICI FISCALI vai alla pagina "Sostenere la Fondazione"


Articoli e pubblicazioni recenti

- Giorgio La Pira, L'assunzione di Maria, presentazione del Cardinale Giuseppe Betori; I Libri della Badia 19, Fondazione G. La Pira - Firenze, Polistampa 2013.

- Giorgio La Pira, La forza della speranza, di Riccardo Clementi - Firenze, Polistampa 2013.

- Archivio G. La Pira, lettere, appunti, discorsi, a cura di Beatrice Armandi e Samuela Cupello; I Libri della Badia 18, Fondazione G. La Pira - Firenze, Polistampa 2012.


Teniamoci in contatto

- Puoi scrivere a fondazionelapira@gmail.com
- Puoi seguirci attraverso Facebook e Twitter, di cui trovi i link sulla destra.
- Puoi sostenere le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul tuo Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481

5 Novembre 2013: 36° anniversario della morte di Giorgio La Pira

“Gesù ci accompagna e ci carica sulle sue spalle: qui sta la nostra gioia, la speranza che dobbiamo portare in questo nostro mondo. E, per favore, non lasciatevi rubare la speranza! Non lasciatevi rubare la speranza!! Quella che ci dà Gesù”. Speranza, una parola che risuona spesso e con molto calore negli interventi di Papa Francesco. Una parola, una virtù che Giorgio La Pira fece propria come stella polare per indirizzare tutte le scelte della propria  vita. "Speranza teologale e speranze umane” fu il tema che propose per il 5° Convegno per la pace e la civiltà cristiana nel 1955Queste due speranze possono convivere? “La speranza umana, risponde La Pira, è la città terrestre in quanto essa è prefigurazione e specchio della città celeste” e quindi della speranza teologale. Un tema importante che proponiamo alla riflessione dei nostri amici, in occasione del 36° anniversario della morte del Servo di Dio, a cui La Fondazione Giorgio La Pira e i padri domenicani di San Marco invitano associazioni e amici interessati. La Celebrazione eucaristica, presieduta da Mons. Leonardo Chiarinelli, Vescovo emerito di Viterbo, avrà luogo come di consueto nella Basilica domenicana di San Marco a Firenze, Martedì 5 Novembre alle ore 18.


 
 


 

Associazioni, circoli e gruppi nel nome di La Pira 

Tante e importanti le adesioni ricevute dalla Fondazione in occasione dell'incontro "Spes contra Spem" (nella foto sopra) tenutosi a inizio Ottobre. Senza citare i tanti nomi di persone interessate presentatesi individualmente, riportiamo a seguire l'elenco dei gruppi aderenti all'iniziativa, mentre in un'apposita pagina del sito della Fondazione (clicca qui) raccogliamo i dati che ci vengono fatti pervenire dai vari gruppi d'Italia:

Gruppi presenti a Firenze:
- Associazione per la gioventù Giorgio La Pira (Pozzallo)

- Opera di S.Procolo (Firenze)
- Associazione Culturale Giorgio La Pira (Civita Castellana, Viterbo)
- Centro Giorgio La Pira (Nicolosi, Catania)
- Circolo Giorgio La Pira (Radicondoli, Siena)
- Nucleo MCL Giorgio La Pira (San Jacopino, Firenze)
- Associazione Giorgio La Pira (Vicopisano, Pisa)
- Associazione Culturale Giorgio La Pira (Siracusa)
- Centro Iniziative Culturali e Artistiche (CICA) G.La Pira (Nocera Superiore, Salerno)
- Centro Studi Giorgio La Pira (Cassano Ionio, Cosenza)
- Associazione Giorgio La Pira (Reggio Emilia)
- Gruppo Giorgio La Pira (Cagliari)
- Centro Culturale Giorgio La Pira Onlus (Pavia)
Gruppi non presenti a Firenze ma aderenti all'iniziativa:
- Gruppo Giorgio La Pira (Vobarno, Brescia) 
- Circolo Nuove Luci La Pira (Parma)
- Centro Culturale Giorgio La Pira (Motta di Livenza, Treviso)

- Gruppo Giorgio La Pira Old (Potenza)
- Gruppo Giorgio La Pira (Porto Empedocle, Agrigento)
- Associazione Giorgio La Pira (Minturno, Latina)
- Azione Cattolica, diocesi Pescia-Montecatini-Pistoia

La vita del Sindaco Santo in 300 immagini

"La forza della speranza, Giorgio La Pira" è l'ultima pubblicazione della Fondazione:
una biografia per parole e immagini che ripercorre il cammino di La Pira, dalla natia Pozzallo sino all’amata Firenze. 
La narrazione della sua vita intensa e generosa, arricchita da brani di lettere e di suoi libri, è affidata a Riccardo Clementi, giovane giornalista cresciuto all’Opera per la Gioventù Giorgio La Pira, che scopre e comunica al lettore la profondità e l’impressionante attualità del messaggio del “Professore”. Decine di immagini, molte delle quali inedite, ritraggono La Pira fra coloro che ne condivisero le iniziative e gli ideali, fra quelli che furono coinvolti dal suo impegno civile e religioso, e ce ne fanno rivivere l’umanità, la vivacità intellettuale, il travaglio spirituale, la sorridente schiettezza, riscostruendo un periodo nel quale molto fu intrapreso, molto realizzato e un esempio da meditare fu additato alle coscienze dei cittadini e di coloro chiamati al governo della cosa pubblica. Per acquistare il testo basta rivolgersi in libreria, contattare l'editrice Polistampa o consultare il sito internet www.leonardolibri.com