Il Presidente e "il volto della Repubblica"

"Onorevoli Parlamentari, Signori Delegati,
Per la nostra gente, il volto della Repubblica è quello che si presenta nella vita di tutti i giorni: l'ospedale, il municipio, la scuola, il tribunale, il museo.
Mi auguro che negli uffici pubblici e nelle istituzioni possano riflettersi, con fiducia, i volti degli italiani: il volto spensierato dei bambini, quello curioso dei ragazzi. I volti preoccupati degli anziani soli e in difficoltà il volto di chi soffre, dei malati, e delle loro famiglie, che portano sulle spalle carichi pesanti. Il volto dei giovani che cercano lavoro e quello di chi il lavoro lo ha perduto. Il volto di chi ha dovuto chiudere l'impresa a causa della congiuntura economica e quello di chi continua a investire nonostante la crisi. Il volto di chi dona con generosità il proprio tempo agli altri. Il volto di chi non si arrende alla sopraffazione, di chi lotta contro le ingiustizie e quello di chi cerca una via di riscatto. Storie di donne e di uomini, di piccoli e di anziani, con differenti convinzioni politiche, culturali e religiose.
Questi volti e queste storie raccontano di un popolo che vogliamo sempre più libero, sicuro e solidale. Un popolo che si senta davvero comunità e che cammini con una nuova speranza verso un futuro di serenità e di pace. Viva la Repubblica, viva l'Italia!"


Nel giorno del suo insediamento, il Presidente Sergio Mattarella si è espresso così, rammentando toni e temi molto cari a La Pira: reputiamo  significativo riportarne l'estratto sopra e offrirvi il discorso completo cliccando qui.                            
 

Info e attività recenti o in corso

Segnaliamo occasioni e convegni recenti inerenti la figura di La Pira, tratti dalla sezione "notizie recenti" del sito. Ecco una selezione degli spunti di rilievo: 

§ 6 Novembre 2015 Incontro dei Sindaci di tutto il mondo a Firenze, a sessant’anni da quello voluto da Giorgio La Pira per la Pace; l'iniziativa, ufficializzata ed in definizione, cade poco prima del Convegno nazionale della Chiesa italiana nel capoluogo toscano. Ecco in merito l'articolo su Toscana Oggi

§ Da 1 Marzo a 30 Aprile 2015 Possibilità di partecipare al premio letterario e artistico in memoria di Giorgio La Pira "Come rondini verso la primavera", destinato ai giovani e patrocinato da Fondazione Giorgio La Pira, Comune di Firenze e Quartiere 4: un invito alle giovani generazioni a volgere un istante lo sguardo alla città di Firenze e al futuro attraverso gli occhiali del Professore. Per maggiori informazioni è possibile consultare su questa pagina e sulla pagina Facebook del Premio

§ 26 Marzo 2015 Nella Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati a Roma, Limes – Rivista italiana di geopolitica, ed Ambasciata della Repubblica Socialista del Vietnam in Italia organizzano una conferenza dal titolo “L’Italia, il Vietnam e la cooperazione regionale nell’Asia-Pacifico”. Maggiori informazioni su illustri ospiti e programma dalla pagina "Notizie recenti" del sito

§ 19 Marzo 2015 Giornata di studio intitolata "LA QUESTIONE ISRAELO-PALESTINESE NEL PENSIERO E NELL'AZIONE DI GIORGIO LA PIRA E GIUSEPPE DOSSETTI": iniziativa promossa da PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA DELLA SARDEGNA, ISTITUTO DI STUDI E PROGRAMMI PER IL MEDITERRANEO, ASSOCIAZIONE AMICIZIA SARDEGNA PALESTINA. Ecco il programma sul sito della stessa università del capoluogo sardo.

§ 10 Marzo 2015 Nella Sala Teatina del Centro Internazionale Studenti Giorgio La Pira di Firenze, presentazione del volume dell'Ambasciatore Pasquale Ferrara, Segretario Generale Università Europea, intitolato "Religioni e Relazioni internazionali - Atlante teopolitico", Ed. Città Nuova. Dal sito dell'Opera per la gioventù Giorgio La Pira, la locandina del programma

§ 7 Marzo 2015 - Nell’Aula Consiliare del comune di Cassano allo Ionio, consegna del Premio “Giorgio La Pira - Città di Cassano” assegnato a Salvatore Martinez: “Le sfide della Evangelii Gaudium per una nuova testimonianza dei Christifideles Laici nella storia del Terzo Millennio” il tema conduttore dell’evento. Ecco programma e articolo su www.lametino.it
§ 3 Marzo 2015 Alla presenza del consiglio d'amministrazione riunito in assemblea ordinaria, viene eletto vicepresidente della Fondazione Gabriele Pecchioli: presidente dell'Opera per la gioventù G. La Pira, Pecchioli, che si è detto "grato ed onorato" dalla scelta del consiglio, affiancherà l'altro vicepresidente Giulio Conticelli in supporto al presidente Mario Primicerio.

§ 21 Febbraio 2015 Giornata dedicata al seminario di studio interno intitolato "La Pira, Israele e la pace", organizzato dalla Scuola Normale Superiore e dalla Fondazione La Pira.

§ 13 Febbraio 2015 Giorgio La Pira e l'amico fraterno Salvatore Quasimodo: in ricordo della loro amicizia, ecco il programma su quinewsfirenze.it

§ 7 Febbraio 2015 Nella BiblioteCaNova del quartiere Isolotto di Firenze, nell'ambito degli eventi organizzati dal Quartiere 4 per ricordare il sessantesimo anniversario del villaggio INA-Casa dell’Isolotto, appuntamento in ricordo di La Pira attraverso interventi e documentari: ecco il programma nel comunicato stampa pubblicato dal Comune di Firenze.

§ 7-9 Gennaio 2015 In occasione dell'anniversario della nascita di Giorgio La Pira, ecco le celebrazioni previste sul sito della diocesi di Noto ed ecco il programma sul sito dell'Associazione della gioventù G. La Pira di Pozzallo. Qui il servizio video di videomediterraneo.it; qui l'articolo su Toscana Oggi
 

Si ringraziano tutti coloro che sostengono le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul proprio Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481. Per altre forme di sostegno e per i corrispondenti BENEFICI FISCALI vai alla pagina "Sostenere la Fondazione"


Articoli e pubblicazioni recenti

- Il carteggio Betti-La Pira, a cura di Giuliano Crifò, Edizioni Polistampa - I libri della Badia 20, Firenze, 2014;

- Ipotesi di lavoro su testi di Giorgio La Pira (Audiolibro), Prefazione di Mons. Betori e Pietro Grasso, Edizioni Multimedia San Paolo, presentato il 27 Maggio 2014;

- Giorgio La Pira, l'utopia come meta, a cura di Maurizio Certini - 1 Città che cambia, Quaderni del Centro Internazionale Studenti Giorgio La Pira n.4, Firenze, 2014. 

Teniamoci in contatto

- Puoi scrivere a fondazionelapira@gmail.com
- Puoi seguirci attraverso Facebook e Twitter, di cui trovi i link sulla destra.
- Puoi sostenere le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul tuo Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481 

La Pira e una Costituzione a misura d'uomo

"Mi associo a tutti coloro che hanno voluto esprimere un sincero augurio al nuovo Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. In questo momento risuonano nella mia mente le parole di Giorgio La Pira, quando scriveva che la politica è sempre “un impegno di umanità e di santità”. Un impegno, cioè, che deve poter “convogliare verso di sé gli sforzi di una vita tutta tessuta di preghiera, di meditazione, di prudenza, di fortezza, di giustizia e di carità"
 
(Cardinale Gualtiero Bassetti, vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana, estratto del suo commento pubblicato dal settimanale cattolico umbro lavoce.it)


"Quale compito viene dunque affidato alla nuova Costituzione italiana perché sia almeno costituzionalmente superata questa crisi? La risposta è evidente: riaffermare solennemente i diritti natu-rali — imprescrittibili, sacri, originari — della persona umana e costruire la struttura dello Stato in funzione di essi. Lo Stato per la persona e non la persona per lo Stato: ecco la premessa ineliminabile di uno Stato essenzial-mente democratico"

(G. La Pira, relazione tenuta alla Camera su proposte sulla nascita della Costituzione)
 

"Il giudizio di insieme portato su questa costituzione non può essere che un giudizio favorevole. Il Perché è ormai chiaro: perché questa costituzione possiede un sano principio (di intrinseca ispirazione cristiana) che la finalizza tutta; perché questo principio finalizzatore dà alla costituzione un marcato carattere tipico che la differenzia chiaramente dai tipi estranei (di “destra” e di “sinistra”); perché in virtù di questo principio – fondato su premesse filosofiche, sociologiche e giuridiche di ispirazione cristiana epperciò diverse sia da quelle “borghesi” che da quelle “marxiste” – la costituzione si presenta come uno strumento giuridico storicamente adeguato:cioè come uno strumento proporzionato a quella costituzione di un ordine sociale nuovo al quale dovrà tendere, con tutte le sue energie, il  Parlamento futuro.Nonostante tutto, la benedizione di Dio non è mancata sui lavori dell’Assemblea e sul documento che li rappresenta”.

(G. La Pira, "Il valore ella Costituzione italiana")
 

 

 


Associazioni nel nome di La Pira 

Presentiamo in questo numero l'associazione "Centro culturale" Giorgio La Pira di Pavia, indicata tra i gruppi e i circoli intitolati al Professore ed elencati in questa apposita pagina del sito della Fondazione. 

Tra le principali attività del gruppo, gli incontri/conferenze riguardanti la figura di La Pira o questioni di attualità, legate all'aministrazione comunale, al gioco d'azzardo e a tematiche di politica generale.
Tra le attività culturali, l'associazione segnala "Sorrisoinsieme", spettacolo di animazione per persone anziane, con cadenza annuale, ed altri spettacoli a favore di Enti benefico/assistenziali. L'associazione ha promosso anche mostre di pittura e attività di formazione indirizzate a genitori e baby- sitter in collaborazione con il Comune di Pavia. Collabora con l'Azione Cattolica, la Curia Vescovile ed altre realtà associative della città del campo benefico, culturale e assistenziale.


2-3 Ottobre: secondo incontro SPES CONTRA SPEM

La Fondazione invita tutte le associazioni, i circoli, i gruppi intitolati a Giorgio La Pira e tutti gli amici interessati a partecipare al secondo incontro "Spes contra Spem", iniziativa di riflessione e condivisione delle esperienze di ciascuno. L'incontro si svolgerà a Firenze con inizio nel primo pomeriggio del 2 ottobre (venerdì) e si concluderà il pomeriggio del 3 ottobre (con possibilità di fermarsi fino alla domenica). Il tema sarà collegato a quello del Convegno della Chiesa italiana previsto nel capoluogo toscano dal 9 al 13 Novembre: "in Gesù Cristo il nuovo umanesimo". Il tema sarà declinato nell'ottica lapiriana con alcune relazioni e con gli interventi dei partecipanti che vorranno portare il loro contributo. La Fondazione - come nel caso del primo incontro - potrà offrire a quanti lo richiederanno un'ospitalità di tipo "francescano". Naturalmente l’incontro è aperto a tutti gli interessati, anche non facenti parte di un'associazione od un gruppo intitolato a La Pira. Maggiori informazioni seguiranno a breve.
Si richiede di comunicare tempestivamente la propria partecipazione all'indirizzo di posta elettronica della fondazione: fondazionelapira@gmail.com.