La Pira e l'Islam: il dialogo all'insegna della fraternità

All’interno di un periodo complesso dal punto di vista geopolitico, con buona parte del mondo mediorientale attraversato da crisi profonde, drammi umanitari e il presentarsi del volto aggressivo di un Islam fondamentalista, si fanno ancora più urgenti la riproposizione di modelli di dialogo che abbiano scelto e sperimentato i valori della condivisione e della pace. La Pira rappresenta nel campo politico, sociale ed interreligioso un esempio di lungimiranza e di disponibilità verso la costruzione di spazi all’insegna del bene comune, arricchito da una categoria valoriale di cui oggi bisognerebbe riscoprire tutte le potenzialità: la fraternità universale. Essa richiama non solo gli altri elementi del trittico rivoluzionario (libertà ed uguaglianza, difficilmente esigibili senza la fraternità), ma ridisegna profondamente anche i contorni del principio di giustizia, per il quale appare fondamentale utilizzare del tempo per instaurare criteri di vicinanza e conoscenza reciproca. Il sindaco di Firenze compì viaggi e costruì reti di relazioni dentro lo spazio mediterraneo e mediorientale, intuendo, come sottolineò opportunamente Balducci, che in quelle culture millenarie «l’impulso rivoluzionario aveva una matrice religiosa». Non è casuale allora il tempo speso per il dialogo all’interno della “famiglia di Abramo” e tra le religioni del Libro, non è accessorio il richiamo a Israele ed Ismaele come le due polarità che assieme al cristianesimo rappresentassero la possibilità di uno scambio pacifico tra monoteismi, chiamati a costruire lo spazio per la riflessione su un umanesimo rinnovato. Nella scia dell’eredità lapiriana si colloca il ricordo, che avverrà a fine settembre, del 30° anniversario del Centro internazionale studenti La Pira come luogo di confronto e di preghiera aperto alla comunità islamica cittadina.                                           
Marco Luppi       
 

Info e attività recenti o in corso

Segnaliamo occasioni e convegni recenti inerenti la figura di La Pira, tratti dalla sezione "notizie recenti" del sito. Ecco una selezione degli spunti di rilievo: 

§ 6 Novembre 2015 Incontro dei Sindaci di tutto il mondo a Firenze, a sessant’anni da quello voluto da Giorgio La Pira per la Pace; l'iniziativa, ufficializzata ed in definizione, cade poco prima del Convegno nazionale della Chiesa italiana nel capoluogo toscano. Ecco in merito l'articolo su Toscana Oggi

§ 11 Luglio 2015 Appuntamento alle ore 21.00 presso Palazzo Calderara a Vanzago (Via Garibaldi, 6): in occasione dell'evento organizzato dal Comune di Vanzago, nell'ambito del Progetto EXPO for PEACE, lectio magistralis su Giorgio La Pira da parte di Francesco Spano. In questa pagina maggiori informazioni sull'iniziativa.

§ 27 Giugno 2015 Alle 17.00 il vicepresidente della Fondazione, Giulio Conticelli, interviene all'incontro organizzato dall'Associazione culturale nazionale Giorgio La Pira. L'incontro, patrocinato dall'Accademia di studi storici "Aldo Moro", dall'Archivio storico Flamigni e dalla Fondazione "Giorgio La Pira", si tiene nella Sala delle conferenze della Curia Arcivescovile di Civita Castellana, in Piazza Matteotti 5. Ecco il programma completo e maggiori informazioni sull'evento sul sito www.accademiaaldomoro.org 

§ 20 Giugno 2015 Il Coordinamento provinciale bergamasco enti locali per la pace e i diritti umani inaugura la sua nuova sede nel Palazzo della Provincia in via Tasso. L'Ufficio, al pianterreno del palazzo, nei locali storicamente adibiti ai gruppi consiliari, è stato intitolato a Giorgio La Pira, sindaco e uomo politico che come recita la targa "non ebbe paura della pace". Ecco l'articolo su provincia.bergamo.it

§ 11 Giugno 2015 Il Centro Iniziative Culturali e Artistiche “Giorgio La Pira” con sede a Nocera Superiore, in collaborazione con l’Accademia e Rivista Culturale Internazionale “ Il Convivio”, ha organizzato due eventi incentrati sulla figura del “sindaco santo” nelle sale della Villa De Ruggiero di Nocera Superiore. Ecco maggiorni informazioni nell'articolo su MediaNews24.it

§ 1 Giugno 2015 Il sito scenaillustrata.com pubblica questa intervista di Giacomo de Antonellis a La Pira intitolata "Discorrendo di pace con Giorgio La Pira", mai andata in onda sulla Rai, ma pubblicata nel Settembre '74 sulla rivista "Storia e politica".

§ 26 Maggio 2015 Sul sito dell'Osservatore Romano, mons. Gualtiero Bassetti, vicepresidente della CEI, pubblica questo articolo in ricordo di Giorgio La Pira, intitolato "Il sogno di La Pira".

§ 22 Maggio 2015 Nell'aula Magna dell''Università di Firenze, convegno intitolato “GIORGIO LA PIRA ED EMILIO BETTI: DIRITTO, SOCIETÀ , ISTITUZIONI”: ecco il programma.

§ 1 Maggio 2015 La Fondazione ritiene doveroso diffondere l'appello lanciato alle istituzioni europee dai leader delle comunità ebraica e islamica di Firenze e dai rappresentanti delle Chiese cristiane della città (arcidiocesi, chiese luterana, valdese e ortodosse rumena e greca) riuniti nel coordinamento Deci - Dialogo ebraico cristiano islamico - di Firenze. Ecco il testo integrale, diffuso anche dal settimanale Toscana Oggi.

§ 30 Aprile 2015 Sul sito formiche.net pubblicato un articolo firmato da Alessandra Servidori con riferimenti a visione di città e di Stato secondo La Pira.

§ 23 Aprile 2015 Dalle ore 18 alle 20, nella Sala del Consiglio del Comune di Scandicci, i ragazzi della scuola media Rodari e della scuola superiori Russell Newton dello stesso comune presentano i valori costituzionali sostenuti da La Pira nel corso della sua vita. La serata, interamente condotta dagli studenti, è introdotta dal sindaco Sandro Fallani e vede la partecipazione di un rappresentante della Fondazione La Pira e della General Electric. Ecco la pagina del Comune

Si ringraziano tutti coloro che sostengono le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul proprio Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481. Per altre forme di sostegno e per i corrispondenti BENEFICI FISCALI vai alla pagina "Sostenere la Fondazione"


Articoli e pubblicazioni recenti

- Verso il mare - La filosofia della storia di Giorgio La Pira  di Giacomo Mininni, ed. Collana Ametista, Giuliano Ladolfi Editore, 2015;

- Giorgio La Pira. Un profeta prestato, di Luca Micelli, presentazione di Franco Miano, Tau editrice, Todi 2015.

La città inquieta, romanzo-biografia su Giorgio La Pira, di Salvatore Martino, Ferrari Editore, 2015. 

- Ipotesi di lavoro su testi di Giorgio La Pira (Audiolibro), Prefazione di Mons. Giuseppe Betori e Pietro Grasso, Edizioni Multimedia San Paolo, presentato il 27 Maggio 2014;

Teniamoci in contatto

- Puoi scrivere a fondazionelapira@gmail.com
- Puoi seguirci attraverso Facebook e Twitter, di cui trovi i link sulla destra.
- Puoi sostenere le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul tuo Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481 

Il cammino verso la pace e l'unità dei popoli

"Esiste una teologia dei popoli. I loro movimenti sono finalizzati (…). Ecco dunque una civiltà di segno nuovo che si prospetta, aperta a tutti i problemi del nostro tempo: la pace, il lavoro, l’assistenza, la strutturazione dello Stato, la cultura; e mirante all’unità del genere umano: il cammino dei popoli inevitabilmente avviato alla pace e all’unità"
 
G. La Piracolloquio con don Giulio Facibeni, notte del 17.12.1965: (qui un testo più approfondito)


"Siamo venuti da voi con grandi speranze, con una fiducia illimitata nella vostra lealtà e nella vostra determinazione contro i fautori della violenza, contro coloro che vogliono che l’Occidente rimanga Occidente e che l’Oriente rimanga Oriente, senza incontrarsi mai. Viene da chiedersi se sarà mai possibile un giorno per la colomba della pace aleggiare tra Oriente e Occidente unendoli nuovamente, magari a Firenze, nel cuore del Mar Mediterraneo sulle cui sponde vivono i popoli dell’Oriente e dell’Occidente. È giunto forse il momento perché la saggezza dei Saggi si faccia sentire in Oriente ed in Occidente alla ricerca della pace, in un mondo sfinito dalle guerre e dai conflitti, per restituire all’umanità la felicità e salvarla dalla distruzione che incombe all’orizzonte"
 
(Ahmad Muhammad al-Tayyeb, Grand Imam di Al-Azhar al CairoConferenza internazionale "ORIENTE E OCCIDENTE: DIALOGHI DI CIVILTÀ" - Firenze, 8-9 giugno 2015)

 
"Unificare il mondo: ecco il problema - unico - di oggi: unificarlo facendo ovunque ponti ed abbattendo ovunque muri. Ebbene, questa unificazione non è possibile - quasi non ha senso - se non passa (in certo modo) da Pietro: se, cioè, questa unificazione giuridica e politica fra gli Stati non è accompagnata dal rapporto unificante - giuridico e politico (in senso profondo) - fra gli Stati e la Chiesa! Questo il grande problema di oggi: rivedere la Chiesa come centro di gravità delle nazioni e come soggetto «l'altra parte» essenziale del-l'ordinamento giuridico e politico del nuovo universo dei popoli e delle nazioni"

G. La Pira, Lettera a Paolo VI (qui integrale)
 

 

 


Se 50 anni fa quel viaggio in Vietnam... 


A 50 anni dall'avventuroso viaggio in Vietnam, la Fondazione La Pira ed il Comune di Firenze hanno organizzato, lo scorso 29 Giugno, l'incontro intitolato “Il viaggio di La Pira ad Hanoi, 50 anni dopo”. 

Una gremita Sala degli elementi di Palazzo Vecchio ha ospitato a docenti e autorità: come sarebbe cambiato il corso della storia se quel messaggio portato dal Professore fosse stato recepito subito...

Ecco gli intervenuti tra i relatori ed
 
il programma dell'evento nel comunicato stampa. Questo l'articolo pubblicato su cittanuova.it; questo l'articolo pubblicato su avvenire.it; questo l'articolo su toscanaoggi.it; questo l'articolo su stamptoscana.it


2-3 Ottobre: secondo incontro SPES CONTRA SPEM

La Fondazione invita le associazioni, i circoli, i gruppi intitolati a Giorgio La Pira e tutti gli amici interessati a partecipare al secondo incontro "Spes contra Spem", iniziativa di riflessione e condivisione delle esperienze di ciascuno. L'incontro si svolgerà a Firenze con inizio nel primo pomeriggio del 2 ottobre (venerdì) e si concluderà il pomeriggio del 3 ottobre (con possibilità di fermarsi fino alla domenica). Il tema sarà collegato a quello del Convegno della Chiesa italiana previsto nel capoluogo toscano dal 9 al 13 Novembre: "in Gesù Cristo il nuovo umanesimo". Il tema sarà declinato nell'ottica lapiriana con alcune relazioni e con gli interventi dei partecipanti che vorranno portare il loro contributo. La Fondazione - come nel caso del primo incontro - potrà offrire a quanti lo richiederanno un'ospitalità di tipo "francescano". Naturalmente l’incontro è aperto a tutti gli interessati: si richiede di comunicare tempestivamente la propria partecipazione all'indirizzo di posta elettronica della fondazione: fondazionelapira@gmail.com.