"Spes contra spem 3": ci vediamo a Pavia!

Come comunicato attraverso i molteplici canali della fondazione, l'incontro nazionale Giorgio La Pira pensato per circoli, associazioni, gruppi e amici uniti dalla vicinanza a Giorgio La Pira, vivrà i prossimi 7-8 ottobre la sua terza edizione (Spes contra Spem 3). Dopo le prime due edizioni tenutesi a Firenze, l’incontro di quest’anno, molto denso ed interessante, si svolgerà a Pavia
In un periodo in cui da una parte si affacciano pericolose forme di egoismi individuali e collettivi e dall'altra, per contro, la testimonianza e l’insegnamento di Papa Francesco richiamano i principi della convivenza umana anche con le ripetute assonanze con espressioni di Giorgio La Pira, ci pare di particolare rilevanza condividere le nostre esperienze e le nostre riflessioni e coordinare sempre meglio le nostre attività. La Fondazione, ringraziando gli amici del Centro Giorgio La Pira di Pavia che, nel venticinquesimo anniversario della fondazione del loro circolo, hanno dato la loro disponibilità ad accogliere l'incontro, invita tutti gli amici interessati a prendere visione del programma e prenotarsi tramite il centro La Pira di Pavia stesso, attraverso le semplici indicazioni fornite in questa pagina.
 
Info e attività recenti o in corso

Segnaliamo una selezione di spunti, occasioni e convegni recenti di rilievo inerenti la figura di La Pira, tratti dalla sezione "notizie recenti" del sito: 

§ 25 Novembre 2016 – Convegno su Giorgio La Pira e Aldo Moro in Palazzo Vecchio: programma in via di definizione

§ 5 Novembre 2016 – La Concelebrazione Eucaristica del trentanovesimo anniversario della morte di Giorgio La Pira sarà pesieduta da Fra Bruno Cadoré, Maestro generale dell'ordine domenicano, nell'ottocentesimo anno dal riconoscimento papale dell'ordine.

§ Novembre 2016 – Mostra su La Pira a Hong Kong, presso la "Rosary Hill School", intitolata "Giorgio La Pira, Firenze e la Cina": 24 pannelli in italiano, inglese e cinese.

§ 7-8 Ottobre 2016 – Dalle 9.30, per una giornata e mezza nel Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone, IV Seminario “Guerra impossibile”, intitolato nell'occasione “Pace inevitabile”. Pensiero e azione di Giorgio La Pira": organizzato dall'UNITÀ DI RICERCA ‘GIORGIO LA PIRA’ DEL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE, in collaborazione con la CONFÉRENCE PERMANENTE DES VILLES HISTORIQUES DE LA MÉDITERRANÉE ISPROM e l'ISTITUTO DI STUDI E PROGRAMMI PER IL MEDITERRANEO.

§ 7 Ottobre 2016 – Dalle 9.30 nella sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi, a Firenze, l’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, con il patrocinio del Comune di Firenze e della Città metropolitana di Firenze, promuove una giornata di convegno intitolata "FIRENZE, L’ITALIA E IL MONDO: LA COSTRUZIONE DELLA DEMOCRAZIA": cliccando qui il programma e i relatori

§ 1 Ottobre 2016 – Alle ore 18, nell'aula magna dell'Istituto Universitario Sophia di Loppiano, nell'ambito delle iniziative della tre giorni di "LoppianoLab 2016", presentazione del saggio "CERCATORI DEL PARADISO - IL NOVIZIATO POLITICO DI GIORGIO LA PIRA" pubblicato dal giornalista Mario Agostino sulla formazione e l'ispirazione di Giorgio La Pira. Presente per l'occasione anche Mario Primicerio, presidente della Fondazione Giorgio La Pira, della quale l'autore è collaboratore.

§ 30 Settembre 2016 – Seminario su La Pira e Moro, in preparazione al convegno che si svolge in Palazzo Vecchio il 25 Novembre: all'iniziativa partecipano Renato Moro, nipote dello statista, Alfonso Alfonsi, presidente dell'accademia di studi storici Aldo Moro, Massimo De Giuseppe, Augusto D'Angelo dell'Università di Roma Tre, Pierluigi Ballini e Bruna Bocchini Camaiani dell'Università di Firenze.

§ 28 Settembre - 1 Ottobre 2016 – Convegno internazionale di studi storici dal titolo “I Domenicani e le città dell’Italia centrale (secc. XIII-XIX)” a Firenze, presso il Salone Multimediale del Comune in Piazza della Stazione n. 4/a. La Fondazione ne dà volentieri notizia essendo stato fondamentale per Giorgio La Pira, terziario domenicano, il percorso di formazione compiuto grazie a quest'ordine: cliccando qui è possibile leggere il programma completo e maggiori informazioni.

§ 18 Settembre 2016 – Dalle 17 l’Associazione teatrale amatoriale “Passi di Luce” di Castelfiorentino mette in scena lo spettacolo “Verso la primavera. Giorgio La Pira”, un musical tratto dal valume "Il sindaco santo" di Riccardo Bigi, giornalista di Toscana Oggi, e sulle musiche di Nino Mancuso, compositore e fondatore del Gen Rosso. Lo spettacolo si è aggiudicato il secondo posto nella rassegna diocesana “In scena la fede”: qui il video di presentazione su Youtube; questo l'articolo su Toscana Oggi, dedicato al progetto

Si ringraziano tutti coloro che sostengono le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul proprio Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481. Per altre forme di sostegno e per i corrispondenti BENEFICI FISCALI vai alla pagina "Sostenere la Fondazione"


Articoli e pubblicazioni recenti

- Cercatori del Paradiso: il noviziato politico di Giorgio La Pira, a cura di Mario Agostino, con prefazione di Gualtiero BassettiEdizioni Città Nuova 2016. Il saggio offre una ricercata panoramica sulle tappe fondamentali della formazione del pensiero di Giorgio La Pira, dalla sua infanzia siciliana fino all’investitura di sindaco di Firenze nel 1951. Frutto degli anni di collaborazione dell’autore con la Fondazione La Pira e degli studi postlaurea condotti all’Istituto Universitario Sophia di Loppiano, il testo intende contribuire a diffondere la straordinaria ricchezza delle basi umane, culturali e spirituali dell’apporto civile e politico del Professore...

La Pira e i giovani: rondini verso la primavera di Papa Francesco, a cura di Carlo Parenti, con prefazione di Gualtiero Bassetti - Libreria Editrice Fiorentina 2016. L’autore incontra La Pira nel 1971 alle sue lezioni di Diritto Romano, di cui il professore si serviva per interpretare la storia e il futuro: il libro testimonia i suoi straordinari insegnamenti ai giovani che raffigurava come rondini in volo verso la primavera. Tanti episodi sono inediti e profetici...

"Abbattere i muri, costruire ponti". Lettere a paolo VI, a cura di Andrea Riccardi e Augusto D’Angelo - Edizioni San Paolo  2015. Le lettere di Giorgio La Pira ai papi sono quasi una sorta di “diario di bordo” del Professore...

Con La Pira in Vietnamdi Mario Primicerio, prefazione di Romano Prodi - Polistampa 2015. 50 anni dopo l’avventuroso viaggio di Giorgio La Pira in Vietnam, Mario Primicerio, che accompagnò il Professore in quel viaggio “ai confini del mondo”, pubblica il diario di viaggio di quella storica spedizione.

Teniamoci in contatto
- Puoi scrivere a fondazionelapira@gmail.com
- Puoi seguirci attraverso YouTubeFacebook e Twitter, di cui trovi i link anche sulla destra.
- Puoi sostenere le attività della Fondazione La Pira con il CINQUE PER MILLE indicando sul tuo Mod.740, 730, CUD il Codice Fiscale 80102980481 

Il Papa ai giovani: "impegnatevi come La Pira"

In occasione dell'incontro con Papa Francesco che i giovani partecipanti al campo scuola internazionale organizzato, come ogni anno, dall'Opera per la gioventù "Giorgio La Pira" al villaggio "La Vela", hanno avuto nel corso dell'udienza del 10 agosto scorso, alcune precise espressioni sono state rivolte dal Pontefice al gruppo. Fermatosi dinanzi a loro, Francesco ha affermato: "allora voi giovani vi dovete impegnare in politica e soprattutto insegnare ai giovani la politica che vi ha insegnato La Pira e che Paolo VI definiva la forma più alta di carità". Alla replica di Dino Nardi, vicepresidente dell'Opera, "Santo Padre ci proviamo ma è difficile", Francesco ha risposto "questo è il vostro compito", passando poi a salutare il direttore del campo e i vari partecipanti provenienti da diversi paesi del mondo.



La Pira ai giovani alla Vela: "Ecco perché credo"

Nell’agosto del 1972, come era solito fare ormai da diversi anni, Giorgio La Pira fece visita al Campo «giovani» (riservato ai più grandi) che l’amico Pino Arpioni organizzava al «Villaggio La Vela» di Castiglione della Pescaia (Gr). Durante quell’incontro, svoltosi all’aperto, alla pista del go-kart, il professore parlò a braccio, spiegando ai giovani cosa significava per lui essere cristiano. L’incontro venne registrato e quindi trascritto, conservato in una cartellina dell’archivio dell’Opera per la Gioventù «Giorgio La Pira» e rimasto inedito sino a tre anni fa. In questo articolo pubblicato dalla testata cattolica Toscana Oggi, dal quale traiamo questa introduzione, è possibile scorgere "i quattro motivi" per i quali il Professore spiegava ai ragazzi di credere.



La Pira, i giovani e la "teleologia della storia"

Anche nell'Agosto 1974, alla «Vela», il villaggio dell’Opera per la Gioventù a Castiglione della Pescaia, Giorgio La Pira parla ai giovani. Inizia raccontando un esame fatto all’Università, per poi parlare di una visita all’Ara Pacis, a Roma e da lì spingersi in una riflessione su Cristo e la Chiesa nella storia umana. Durante una ricerca negli archivi dell’Opera per la Gioventù «Giorgio La Pira», Claudio Turrini, giornalista della testata cattolica "Toscana Oggi" dalla quale traiamo questa introduzione, ha ritrovato la memorabile registrazione del discorso del Professore. Cliccando su questo link è possibile ascoltare l'audio originale, corredato da foto e immagini d'epoca, anch'esse per lo più inedite.




 




 

 

Ecumenismo: il 15 ottobre a Santa Maria Novella un seminario sulla dichiarazione di Cuba tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill


Si terrà il prossimo 15 ottobre un importante incontro di carattere ecumenico nella basilica di Santa Maria Novella, a Firenze, sul dialogo tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill: il luogo dell'incontro è particolarmente significativo, essendo Santa Maria Novella stata anche sede di Concilio Ecumenico nel 1439, col Papa Eugenio IV e l'imperatore bizantino Giovanni Paleologo. 
Cliccando qui è possibile leggere il programma completo di un'iniziativa votata a sensibilizzare l'opinione pubblica su un epocale passo di avvicinamento tra Chiese sorelle compiuto lo scorso febbraio a Cuba grazie a Papa Francesco e al Patriarca Kirill, descritto in questo articolo pubblicato da Avvenire. "Abbiamo parlato chiaramente - aveva dichiarato nell'occasione Francesco - senza mezze parole, e vi confesso che ho sentito la consolazione dello Spirito per questo dialogo. Sono venute fuori una serie di iniziative che credo siano fattibili e si potranno realizzare"
Il patriarca di Mosca, Kirill, aveva sottolineato la "discussione fraterna":
"le nostre due Chiese possono lavorare insieme attivamente, difendendo il cristianesimo in tutto il mondo e affinché non ci sia più la guerra, affinché ovunque la vita umana sia rispettata e perché si rafforzino le fondamenta della morale della famiglia".
Quello dell'unità tra le Chiese d'Oriente e Occidente fu uno dei temi più cari a Giorgio La Pira, che in numerosi scritti e alcuni memorabili viaggi non esitò a farsene promotore, come è possibile riscontrare da questi documenti pubblicati online dalla Fondazione La Pira.
Avevamo annunciato lo scorso giugno come fra i 50 vincitori del Premio Cittadino europeo 2016 vi fossero anche quattro italiani, tra cui l'Opera per la Gioventù “Giorgio La Pira” di Firenze, come da notizia diffusa sul portale italiano del Parlamento europeo e riportata poi da questo articolo su eunews.it e questo articolo di Toscana Oggi. Lo scorso 23 settembre il premio è stato consegnato presso gli Archivi storici dell’Unione europea di Villa Salviati. Nicola Danti, europarlamentare fiorentino che aveva avanzato la candidatura, ha scritto in merito: «L’impegno e l’attività dell’Opera La Pira costituiscono, da molti anni, opportunità di relazione e condivisione tra giovani di diversi popoli e religioni. È nostro compito lavorare insieme a questi giovani per un futuro diverso per i popoli che vivono intorno al nostro Mediterraneo. Se oggi possiamo ancora sperare nella bellezza di un continente aperto e affacciato sul “Mare nostrum”, dobbiamo dire grazie anche a loro"L’Opera La Pira è nata a Firenze nel 1954, per la formazione umana e cristiana dei giovani finalizzata a un responsabile inserimento nelle comunità e alla costruzione di una casa comune europea. Fondatore è Pino Arpioni, amico e collaboratore di La Pira, col quale condivise scelte di impostazione culturale e formativa.







This email was sent to <<Indirizzo Email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fondazione La Pira · Via Giorgio La Pira 5 · Firenze, Fi 50121 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp