Copy
Chiara Gribaudo newsletter n.5/2014
Carissime e carissimi,
le elezioni europee, regionali ed amministrative sono alle porte.
Nei 168 comuni della provincia che vanno al voto, ci sono tante e tanti candidati che conosco e stimo, dai paesi di profonda montagna a quelli di profonda Langa, per passare poi alle realtà più grandi. In ognuna di queste è importante che vincano persone competenti, che sappiano combinare esperienza e rinnovamento.
Per questo torno a fare un grande in bocca al lupo a tutte e tutti coloro che si sono spesi candidandosi nelle liste di centro sinistra, ciascuno a suo modo, contribuendo a costruire un programma serio e di governo per la propria città. Non potendoli citare tutti, desidero fare un augurio speciale a Bruna SIBILLE a Bra, a Mauro CALDERONI a Saluzzo, Maurizio MARELLO ad Alba, Claudio CUSSA a Savigliano e Davide SORDELLA a Fossano. 

Le elezioni europee sono un appuntamento molto importante che si svolge in un clima di sfiducia e scetticismo verso l'Europa. Tuttavia, per la prima volta con questo voto sarà possibile scegliere anche il candidato presidente della Commissione Europea: avremo istituzioni più democratiche e un Parlamento più incisivo. 
Noi presentiamo Martin SCHULZ insieme a tutti i partiti progressisti europei.
Per questo è fondamentale che queste elezioni non siano occasione per far prevalere pessimismo o inutili scontri poco produttivi per tutti.
Il collegio è vastissimo (Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta) e i candidati numerosi e, come naturale, anche meno conosciuti.
Ricordando che è possibile esprimere fino a tre preferenze, di cui almeno una di genere diverso, mi fa quindi piacere segnalare alcuni di loro, due giovani e due più esperti: Daniele VIOTTI - che, come giovane amministratore, attivista per i diritti e lavoratore precario, conosce da vicino molte delle difficoltà di oggi e che può portare la voce e l’energia di una nuova generazione oggi poco rappresentata - e la capolista Alessia MOSCA - che ha già dimostrato nonostante l’età grande competenza e determinazione come deputata nazionale. L’ex Presidente del Piemonte e del Comitato delle Regioni d’Europa, Mercedes BRESSO e l’eurodeputato uscente Antonio PANZERI entrambi hanno già lavorato molto e bene, pur in ruoli diversi, ed è importante che continuino ad essere per la Granda un riferimento certo, di cui abbiamo bisogno.

Una cerniera fondamentale fra il più piccolo dei comuni e Bruxelles, lo sappiamo, è infine la Regione. Ne possiamo trovare dimostrazione ogni giorno, guardando alle gravi mancanze ed ai disastri lasciati da Cota. Sergio Chiamparino ha l’esperienza e la cultura di governo - insieme ad una piemontesissima concretezza - per invertire con decisione la rotta e guidare il cambiamento. Per la nuova legge elettorale, tuttavia, se il PD non raggiungerà il 40% dei voti alla lista, potrà non esserci una maggioranza netta in Consiglio. La destra corre divisa sulle rovine degli insuccessi e degli scandali; il M5S corre invece sulla rabbia e sulla delusione dei cittadini, senza però proporre vere soluzioni. L’esempio nazionale ci dimostra che c’è solo un modo per evitare larghe intese anche in Piemonte: votare tutti convintamente la lista PD scrivendo la preferenza per uno dei nostri candidati.
Nella provincia di Cuneo sono cinque: Paolo ALLEMANO, Valeria ANFOSSO, Francesco BALOCCO, Cinzia Elena DELMASTRO, Emanuele (Momo) DI CARO.
Una lista che ha il maggior pregio nel presentarsi, soprattutto, come un collettivo: due donne e tre uomini che insieme rappresentano tutto il territorio, dalla pianura alla montagna, l’esperienza e il rinnovamento. Un motivo in più per dare ad uno di loro fiducia, certi di non stare votando solo una persona.
Poichè la politica è fatta, come la vita del resto, di percorsi vissuti insieme, io in questo caso darò la mia preferenza al Segretario del Pd Momo DI CARO con cui molto abbiamo condiviso in questi anni e che so avere sensibilità per quei temi legati alla sostenibilità e all’innovazione, nell’agricoltura e nell’enogastronomia, così importanti per il nostro territorio. 
Eletti o no, comunque, nei prossimi cinque anni sarà compito di ognuno di loro - e di ognuno di noi - dare gambe al Piemonte che vuole cambiare verso e guardare al futuro.

Buon voto a tutti.
Chiara
Antonio PANZERI
59 anni, bergamasco. Sindacalista. Dal 2004 ad oggi è Europarlamentare. Membro Commissione Affari Esteri.
Presidente della Delegazione per le relazioni con i paesi del Maghreb. Autore di quattro libri sull’Europa, il lavoro e i diritti. [approfondimento]

Daniele VIOTTI
40 anni, torinese. Laureato in Scienze Politiche. Attivista dei diritti civili, co-fondatore dell’associazione Quore e protagonista di diverse iniziative di rilevanza nazionale contro l’omofobia. Già consigliere comunale DS ad Alessandria. [approfondimento]


Alessia MOSCA
39 anni, monzese. Studi in filosofia e diplomazia.
Ha lavorato al Parlamento Europeo. Deputata dal 2008 ad oggi. In questa legislatura fa parte della Commissione Politiche dell’Unione Europea. Ha scritto 3 volumi sull’Europa e l’UE. [approfondimento]

Mercedes BRESSO
60 anni, torinese. Docente Universitaria. Esperta di economia dell'ambiente, è autrice di libri e saggi. Dal 1995 al 2004 è stata presidente della Provincia di Torino. Europarlamentare dal 2004 al 2005. Dal 2005 al 2010 è stata presidente della Regione Piemonte. [approfondimento]
Emanuele Momo DI CARO
41 anni, Avvocato. Segretario Provinciale Pd dal 2010 ad oggi. Consigliere Comunale a Bra dal 2001 al 2004. Impegnato nell'attività Slow Food.
[approfondimento]

Valeria ANFOSSO
47 anni, Ortottista, assistente in Oftalmologia, riabilitatore visivo.  E' alla seconda esperienza nella Segreteria Provinciale PD, con delega alla Sanità. Già Sindaco di Garessio. [approfondimento]

Paolo ALLEMANO
60 anni, medico ospedaliero, da dieci anni Sindaco di Saluzzo. E’ stato 9 anni Sindaco di Rifreddo (comune della Val Po). Milita da 27 anni nel Partito.
[approfondimento]

Cinzia Elena DELMASTRO
50 anni, Presidente dell’Assemblea Provinciale PD Cuneo, componente della Direzione Regionale. Coordinatrice Provinciale Comitati Renzi per le Primarie.
[approfondimento]

Francesco BALOCCO
61 anni, imprenditore agricolo. Sindaco di Fossano dal 2004 ad oggi. Già Assessore dal 1995 al 2004. 
[approfondimento]
DECRETO LAVORO
Dopo lo “speciale” di inizio mese, il primo degli aggiornamenti è sicuramente quello del Decreto Lavoro ora divenuto legge. Nel passaggio al Senato sono state fatte alcune mediazioni, ma nel complesso conferma le modifiche sostanziali che il nostro Gruppo aveva promosso con alcuni importanti emendamenti al testo del Governo. In particolare: il ripristino della formazione pubblica nell’apprendistato, la conferma delle 5 proroghe massime nel contratto a termine e il diritto di precedenza per precari e giovani madri che lavorino da più di sei mesi. Particolarmente importante la riscrittura del preambolo, nel quale si indica ora con chiarezza l’obiettivo del contratto a tempo indeterminato a tutele progressive, con cui potremo meglio affrontare il primo e più grave dei nostri problemi: la precarietà. Per chi volesse approfondire, mi fa piacere segnalare una mia intervista sul voto definitivo alla Camera e il dossier che abbiamo preparato come Deputati PD.  [intervista]   [scheda]

EMERGENZA ABITATIVA
Il secondo breve aggiornamento, che arriva proprio mentre termino di scrivere questa newsletter, riguarda l’approvazione definitiva alla Camera del decreto sulla emergenza abitativa. Tra le molte misure, voglio prenderne solo due ad esempio: aumentano di 100 milioni di euro gli stanziamenti per il Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in affitto e di 225 milioni di euro quelli per il Fondo che sostiene gli inquilini morosi incolpevoli. Due norme che mostrano anche quali possano essere i primi beneficiari: i giovani - che in larga parte oggi vivono in affitto, sia per le difficoltà di accendere un mutuo sia per la loro maggiore mobilità personale o del lavoro - e chi ha più pagato a causa della Crisi. Anche qui, per chi volesse saperne di più, metto volentieri a disposizione la scheda che abbiamo preparato. [scheda]
Per poter tenere un contatto più diretto con elettori, simpatizzanti o con chiunque abbia piacere di ricevere informazioni, presentare richieste o proposte, ho pensato di attivare un servizio di "sportello" presso la sede Pd di Cuneo, in via Dronero 8/b [vedi mappa], con un nuovo orario, preferibilmente su appuntamento:
. sabato mattina dalle ore 9,00 alle ore 10,00
. lunedì dalle 8,30 alle 9,30, compatibilmente con i lavori della Camera dei Deputati, sarò presente personalmente al ricevimento.

Per ogni informazione, si può contattare il numero 391.1326700 (segreteria)
Sito
Sito
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Instagram
Instagram
YouTube
YouTube
Email
Email

Gli indirizzi mail che ricevono questa newsletter fanno parte di contatti avuti in occasione di incontri, conferenze e da conoscenze personali.
E' possibile cancellarsi, inviando una mail a conchiaragribaudo@gmail.com con oggetto cancellazione da mailing list

Questa mailing list è legata all'attività dell' on. Chiara Gribaudo - Camera dei Deputati, Roma
conchiaragribaudo@gmail.com

Vuoi cancellarti dalla mailing list?