Copy
Chiara Gribaudo newsletter n.6/2015
Cari tutti,
per molti questi sono giorni di riposo. Ma, nel raccontarvi le ultime cose fatte, non posso che condividere con voi anche una grande preoccupazione.
Sul fronte dell’immigrazione e dell’accoglienza è in ballo l’insieme di quei valori di civiltà ed umanità di cui spesso, come europei e ancor più come italiani, ci fregiamo. 
Eppure, da una parte c’è timidezza da parte di chi dovrebbe avere coraggio nel difenderli e promuoverli. Dall’altra, invece, vedo coraggio da parte di chi dovrebbe provare soltanto vergogna e tacere.
Penso agli episodi piccoli e grandi di intolleranza che si stanno verificando - troppo in sordina - in tutta Italia. Purtroppo, anche nella nostra provincia: a Garessio, recentemente sono stati appiccati due roghi a fianco alla casa della cooperativa “l’Ancora” che ospita i richiedenti asilo, con tanto di pietre tirate contro le loro finestre (e solo qualche giorno dopo un primo tentativo di incendiare lo stesso portone).
Gesti che, in altri momenti, con molta meno difficoltà sarebbero stati denunciati ad alta voce per ciò che sono: squadrismo. 
Purtroppo, si tratta solo dell’ultimo esempio. Ma basta fare un giro sui social network per trovare non meno violenza. Intanto, a livello nazionale, sembra iniziata la corsa per intestarsi la guida di questa guerra tra poveri, con chiari obiettivi elettorali. 
Quattro giorni fa, al largo della Libia, ancora si stavano recuperando i corpi dell’ultima tragedia in mare quando qui, con cinico tempismo, il blog di Grillo pubblicava proposte come la stretta sui permessi umanitari e il ritorno ai Cie chiusi.
La Lega e Grillo condividono il terreno dell’intolleranza e, avendo come obiettivo l’attacco al Governo, si contendono una campagna di sciacallaggio politico di fronte alla quale bisogna reagire. Il M5S decida una volta per tutte se vuole seguire il suo leader nell’estrema destra, dove già lo voleva condurre quando noi abbiamo abolito il reato di immigrazione clandestina.
La situazione è indubbiamente difficile. Ma il più grande favore che possiamo fare ai violenti o agli sciacalli è quello di banalizzare, sminuire, ridimensionare, giustificare.
Ad un problema complesso servono riposte all’altezza. Il Governo ha appena varato il decreto legislativo che recepisce i nuovi indirizzi europei e cambia le strutture dell’accoglienza, mentre il Parlamento ha da poco votato la partecipazione italiana all’intervento EuNavfor Med. Passi avanti, ma serve fare di più.
Ai numeri falsi di chi fa demagogia, non si risponde con altri numeri, per quanto corretti: si risponde con una vera politica per l’integrazione e con una azione in Europa volta a suscitare un doveroso senso di responsabilità, di solidarietà e di comunità.
Il che significa, da parte nostra, anche aiutare a rompere quel senso di accerchiamento che sempre di più vive chi invece tenta di fare qualcosa, con generosità e con tenacia: operatori di cooperative e associazioni, volontari, amministratori locali, singoli cittadini… a tutti loro deve andare non solo il nostro grazie, ma il nostro incoraggiamento e il nostro sostegno concreto.
Con in testa questi pensieri, su un tema troppo spesso liquidato malamente, desidero salutarvi e vi auguro qualche giorno di riposo, ovunque siate, per poter ripartire, con maggior forza e con un sano ottimismo della volontà da settembre.
Arveire.
Chiara
COMBATTERE LE FALSE COOP: UNA FIRMA PER LA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE
Con i colleghi parlamentari PD, abbiamo aderito con convinzione alla proposta di legge di iniziativa popolare contro le false cooperative promossa dall'Alleanza delle Cooperative. Crediamo infatti questa forma associativa e nelle sue finalità, e vogliamo che si contrasti chi utilizza strumentalmente la cooperazione perseguendo obiettivi estranei a quelli mutualistici. C’è un bisogno di legalità che esprime questo mondo cui bisogna dare ascolto. [leggi]

NUOVA VICE CAPOGRUPPO PD ALLA CAMERA: ONORATA DELLA FIDUCIA
Sono davvero onorata della fiducia che il gruppo Pd ha voluto darmi. Credo che l’impegno di tutto il nuovo ufficio di presidenza sia, ora, quello di segnare un deciso cambio di passo, lavorando per una maggiore giustizia sociale e generazionale. Per fare questo, le capacità di ascolto e di dialogo saranno fondamentali tanto quanto quella di giungere, poi, a delle decisioni, con l’obiettivo di cambiare davvero le cose. Il Presidente Pertini, in uno dei suoi discorsi più intensi, parlava di ‘onestà, coerenza e altruismo’. Quando pronunciò queste parole, io non ero ancora nata. Ma credo che mai come oggi debbano risuonare chiare e forti, richiamando tutti noi ai valori semplici e profondi del nostro servizio ai cittadini e alla Repubblica.

OPZIONE DONNA: OTTENUTA PROROGA PER IL 2015
Il 24 luglio scorso, ero intervenuta in Aula [video] per chiedere un forte impegno per risolvere la cosiddetta “opzione donna”. Alla fine, la buona notizia è arrivata: l’opzione donna (il sistema che consente, con alcuni requisiti, di andare in pensione anticipatamente) potrà essere richiesta per tutto il 2015 grazie ad un accordo che allungherà, sostanzialmente, di un anno il regime sperimentale. [leggi]

JOBS ACT, DECRETO SEMPLIFICAZIONI E PARI OPPORTUNITA’: OK CON OSSERVAZIONI AL GOVERNO SU DISABILI E CONTROLLI A DISTANZA
La Commissione lavoro della Camera ha espresso parere favorevole sul decreto attuativo del Jobs Act per le semplificazioni e pari opportunità. Formulando un giudizio sostanzialmente positivo, abbiamo suggerito al Governo di rivedere alcune parti del provvedimento, proprio al fine di migliorarne la formulazione e l’efficacia, specie per il collocamento mirato delle persone con disabilità (chiamata nominativa sotto i 50 dipendenti per favorire un vero inserimento lavorativo) e dei controlli a distanza (no all’uso di impianti audiovideo, sui nuovi impianti fondamentale l’informazione dei lavoratori).
Sul tema della disabilità, per chi fosse interessato, qui una mia intervista (per superabile.it[leggi]

ENTI LOCALI, CONVERTITO CON MODIFICHE IL DECRETO. PRIME RISPOSTE AGLI AMMINISTRATORI, MA LA VERA PARTITA SARA’ LA STABILITA’ 2016
Convertito definitivamente alla camera il decreto Enti Locali, arrivano le prime risposte attese sui territori. Tra le molte misure, un iniziale taglio del patto di stabilità, 530 milioni per le compensazioni Imu-Tasi, 30 milioni per i comuni minori e altrettanti per i disabili fisici o sensoriali, un rafforzamento dei servizi per l’impiego, oltre a chiarimenti sul personale delle province e polizia provinciale. Un risultato che non risolve tutti i problemi, ma che nasce comunque dal dialogo positivo con gli amministratori e le loro rappresentanze. Su queste basi mi auguro si potrà affrontare la prossima Stabilità: lì si giocherà la vera partita perché il 2016 segni un vero giro di boa, dopo un 2015 ancora molto difficile. [leggi]

OK ALLA RIFORMA PA. ALLA CAMERA, QUASI UNANIMITA’ SULL’EMENDAMENTO PER LA CONSULTA DISABILI
Con l’ok ricevuto anche dal Senato, il testo della riforma della Pubblica Amministrazione già approvato a Montecitorio è legge. Si apre ora la fase dei decreti attuativi che, secondo le rassicurazioni del Ministro Madia, dovrebbe concludersi entro l’anno. Nell’esame alla Camera, era stato votato alla quasi all’unanimità l’emendamento che ho presentato come prima firmataria, con cui si definisce la nuova Consulta nazionale per i disabili con il compito di operare sull’importante versante dell’integrazione attraverso il lavoro. [leggi]
Per i contenuti principali della riforma, qui un breve riassunto e la scheda di approfondimento.

FINALMENTE, LA PRIMA LEGGE NAZIONALE SULL’AUTISMO. UN RISULTATO IMPORTANTE E AL PASSO CON I TEMPI
Ottime notizie dal Senato, dove la Commissione sanità ha approvato in via definitiva il ddl sull’autismo esaminato in precedenza anche alla Camera, e che ora è quindi finalmente legge dello Stato. Un risultato importante e molto atteso, soprattutto dai pazienti e le loro famiglie. Un provvedimento moderno e che cambia le cose, grazie all'inserimento nei livelli essenziali di assistenza dei trattamenti per l’autismo. Due i pilastri: il miglioramento delle condizioni di vita, e l'inserimento nella vita sociale. Arriva anche l'aggiornamento delle linee guida per prevenzione, diagnosi e cura, l'incentivazione alla ricerca. [leggi]

ITHAKA 2015: A GALLIPOLI PER IL SECONDO FORUM DEGLI STUDENTI DEL MEDITERRANEO

Anche quest’anno, non sono voluta mancare a “Ithaka”, il Forum degli studenti del Mediterraneo organizzato dalla Federazione degli Studenti e dalla Rete Universitaria Nazionale. Un anno fa eravamo ad Alcamo, in Sicilia. Grazie alla tenacia degli organizzatori, il viaggio non si è fermato e ha portato a Gallipoli: qui, oltre 400 ragazze e ragazzi provenienti da tutta Italia, Algeria, Egitto, Marocco, Tunisia, Kurdistan siriano e iracheno, Croazia, Albania Polonia per 5 giorni si sono confrontati con un obiettivo: fare la scelta di appartenere ad una comunità, e costruire le basi per un nuovo futuro mediterraneo, sulle pietre della democrazia e della solidarietà.

BILANCIO CAMERA, BENE ABOLIZIONE RIMBORSI VIAGGI AGLI EX DEPUTATI
Nella discussione sul bilancio annuale della Camera, ho lavorato perché il Gruppo PD fosse convintamente a favore l’ordine del giorno per abolire i rimborsi per i viaggi degli ex parlamentari. Si tratta di una misura che alcuni di noi richiedevano da tempo. Nel bilancio dell’anno scorso, nonostante si fossero fatti passi avanti con il blocco degli aumenti di spesa, questo punto non era stato ancora scalfito. La nostra scelta dimostra che quando le battaglie sono giuste e c’è la volontà politica, il Partito Democratico non solo le condivide, ma le sostiene in maniera determinante. Credo che si metta così un altro tassello per rendere più razionale la spesa della Camera dei deputati.

numero chiuso il 12.08.2015
VIA ALLA STRATEGIA MACROREGIONALE ALPINA “EUSALP”. A VALDIERI UN INCONTRO SU COME CAMBIA LA MONTAGNA

La Commissione Europea ha recentemente dato il via libera al piano d’azione per la Strategia macroregionale alpina Eusalp. Un’importante occasione per le comunità alpine che, per la prima volta, saranno oggetto di specifiche politiche comuni. Attesa per fine anno la ratifica del Vertice UE. Ma la nostra montagna vive anche una delicata fase di cambiamento: gli enti locali sono il fulcro di una profonda trasformazione che riguarda l’organizzazione dei servizi ai cittadini e le scelte per lo sviluppo socio-economico del territorio. A Valdieri, abbiamo provato a fare il punto in una serata di analisi e confronto aperta a tutti i cittadini e agli amministratori. Nel dibattito, ho espresso la mia contrarietà alla riorganizzazione del servizio postale; ho anche proposto di destinare in futuro le risorse come per i “6000 campanili” ad un piano nazionale per la manutenzione delle strade di montagna. [leggi]

FINALMENTE, VIA AI FINANZIAMENTI PER LA VARIANTE DI DEMONTE
Alla fine, il CIPE ha approvato il Contratto di Programma tra ANAS e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con il Piano pluriennale degli investimenti 2015-2019. Tra questi, anche 50milioni 350mila euro per la variante di Demonte: un’opera attesa da quarant’anni, fondamentale per tutta la Valle Stura. Un grande risultato per cui ci siamo molto impegnati, nel dialogo costante con le amministrazioni interessate e le comunità locali. Nel finanziamento 2015-2019, complessivamente 194 milioni di euro interesseranno la provincia di Cuneo, con interventi anche per la tangenziale di Mondovì e sul Colle di Nava.

A DRONERO CON OLTRE MILLE ALPINI (DAVVERO) “D’OC”!
Le penne nere vogliono dire sempre orgoglio, appartenenza, dedizione, spirito di cittadinanza e… emozioni. E’ stato così anche al quinto Raduno Alpini d’Oc a Dronero, che si è svolto in concomitanza con l'85esimo anniversario della fondazione del Gruppo di Dronero. Particolarmente toccante, per me, il corteo della domenica dove abbiamo sfilato con i 58 gagliardetti, tre reduci della campagna di Russia e gli oltre mille alpini giunti per l’occasione. Davvero congratulazioni al gruppo Alpini d’Oc (che riunisce 29 Gruppi Alpini delle città della pedemontana Cuneese e delle vallate alpine), alla Sezione ANA di Cuneo che si dimostra sempre attiva e capace, e soprattutto ai moltissimi volontari che hanno reso questo bel momento possibile.

CAMPEGGIO RESISTENTE 2015: CONFRONTO SUL LAVORO CON FILIPPO TADDEI E GIORGIO AIRAUDO

Nell’edizione 2015 del Campeggio, ho partecipato ad un serrato ed interessante dibattito sui temi del lavoro e dell’economia con il responsabile economico del PD Filippo Taddei e il collega di Sel Giorgio Airaudo. Al centro, le misure contenute nel Jobs Act e le prossime mosse per la crescita e l’occupazione.

Pensioni: intervento su "opzione donna" (28 luglio) [video]
Continua la rassegna di storie di giovani e di lavoro: in questo numero, il racconto dell’esperienza di Mario Brocchiero, che gestisce il Rifugio Olmo Bianco in borgata Bergemolo, Comune di Demonte in Valle Stura. [leggi]


TONY JUDT - GUASTO E' IL MONDO

BLUR - THE MAGIC WHIP
Per poter tenere un contatto più diretto con elettori, simpatizzanti o con chiunque abbia piacere di ricevere informazioni, presentare richieste o proposte, ho pensato di attivare un servizio di "sportello" presso la sede Pd di Cuneo, in via Fratelli Vaschetto 8 [vedi mappa], preferibilmente su appuntamento:
. sabato mattina dalle ore 9,00 alle ore 10,00
. lunedì dalle 8,30 alle 9,30, compatibilmente con i lavori della Camera dei Deputati, sarò presente personalmente al ricevimento.

Per ogni informazione, si può contattare il numero 391.1326700 (segreteria)
Sito
Sito
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Instagram
Instagram
YouTube
YouTube
Email
Email

Gli indirizzi mail che ricevono questa newsletter fanno parte di contatti avuti in occasione di incontri, conferenze e da conoscenze personali. I dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Ai sensi dell'art. 130 del D.Lgs n. 196/2003, è possibile cancellarsi, inviando una mail a conchiaragribaudo@gmail.com con oggetto cancellazione da mailing list. 
Questa mailing list è legata all'attività dell' On. Chiara Gribaudo - Camera dei Deputati, Roma
conchiaragribaudo@gmail.com

Vuoi cancellarti dalla mailing list?