Copy
Chiara Gribaudo newsletter luglio/agosto 2016
Care tutte, cari tutti,
il mese che ci lasciamo alle spalle è stato intenso, a tratti preoccupante e doloroso, sia in chiave di politica nazionale che internazionale.
Qualcuno ha fatto una similitudine con l’estate di quindici anni fa: era il 2001 quando a Genova i temi con cui, tra dubbi e scontri, si apriva il nuovo millennio si chiamavano globalizzazione, neoliberismo, riscaldamento globale, disuguaglianza sociale, migrazioni. Rileggendo questo elenco, non sembra passato un giorno.
Oggi, siamo qui. Viviamo in qualche senso gli esiti di fenomeni che in quel momento iniziarono a mostrarsi con più chiarezza e ai quali le classi dirigenti che si sono susseguite non sono state capaci di rispondere con efficacia. Nuovi capitoli si sono poi via via aggiunti - dal ruolo di Russia e Stati Uniti, all’indebolimento dell’Unione Europea, fino alla Brexit, alla nuova fase del terrorismo e all’incognita turca - non fanno che consegnarci un puzzle globale sempre più sminuzzato e confuso. 
In questo quadro, l’Italia sta facendo la sua parte con responsabilità. Ma certamente è l’Europa che va rifondata: il richiamo ai “valori” ed alla solidarietà - tanto enunciati a parole quanto sempre più largamente smentiti nei fatti - di certo non basta più.
Molte sono quindi le battaglie che ci attendono da settembre: in qualche modo, tutte si tengono insieme. Per contrastare i pericoli che ci stanno di fronte e iniziare finalmente a voltare le pagine rimaste a lungo in sospeso, servirà l’energia e il contributo di tutti. 
Un caro saluto e buona estate.
Chiara
CONTRASTO ALLA POVERTA’: SI' AD UNA LEGGE ATTESA ED INDISPENSABILE

Finalmente, l’Italia avrà un vero ed unico intervento contro la povertà. Alla Camera, abbiamo approvato misure che servono per dare un reddito di inclusione e più servizi sociali a chi vive in povertà assoluta, a partire dalle famiglie numerose o con figli disabili e dai disoccupati over 55.  Sono intervenuta in Aula, per sottolineare la portata storica di un provvedimento che mette 1 miliardo e 600 milioni (che andranno certamente aumentati) là dove in passato i fondi sul sociale erano stati portati quasi a zero. Un intervento che non è solo economicistico, ma chiude l’approccio emergenziale e settoriale ponendo rilanciando una riforma organica e strutturale di tutti i servizi, avendo come obiettivo la dignità delle persone. [leggi] 
Per chi volesse, può riascoltare quello che ho detto nel dibattito sulle pregiudiziali [video]  

AUTISMO: INTERROGAZIONE SUI FONDI
Con la Stabilità 2016 abbiamo istituito presso il Fondo per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico, individuando una dotazione annuale di 5 milioni di euro a partire dal 2016. I criteri e le modalità, devono essere stabiliti con un decreto del Ministro della salute (di concerto con il MEF e previa intesa in Conferenza unificata), da adottare entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della legge. Ad oggi, però, tali direttive non sono ancora state emanate. Per chiedere conto di questo ritardo, e sollecitare l’adozione dei criteri in tempi rapidi, ho presentato una interrogazione al Ministro Lorenzin.

ENTI LOCALI: SI' IMPORTANTE AL DECRETO
Il Parlamento ha approvato la conversione in legge del decreto Enti locali. Un provvedimento che comprende un insieme di interventi che riguardano i comuni, le regioni e la vita quotidiana dei cittadini, e che inizia a migliorare sostanzialmente la situazione per gli Enti. Obiettivo, arrivare a stabilire così una nuova alleanza tra Stato ed enti locali che renderà più semplice il rapporto con i cittadini. [leggi]

FOCUS: BILANCI DEGLI ENTI LOCALI
Il Parlamento ha approvato modifiche in materia di equilibrio dei bilanci delle regioni e degli enti locali intervenendo sulla legge 24 dicembre 2012, n. 243, che attua il principio del pareggio di bilancio. Si tratta di innovazioni particolarmente attese dagli enti territoriali, per superare diverse rigidità e difficoltà applicative. Obiettivo: semplificare la vita ai comuni e alle regioni, chiarendo il quadro normativo e, soprattutto, garantire e agevolare la possibilità per gli enti locali di programmare le spese pubbliche territoriali, facilitando una politica espansiva. [leggi]

NUOVA LEGGE DI BILANCIO: NON SOLO “STABILITA’” MA OBIETTIVI
Un’unica legge di Bilancio che comprende misure legislative e risorse insieme, per poter essere più semplice, trasparente e solo macro-economica. E’ il profondo mutamento con cui cambia la “legge più importante dell’anno”. [leggi]

LEGALIZZAZIONE”, UNA BATTAGLIA DI LEGALITA’ E CIVILTA'
Arrivato in aula della Camera il dibattito sulla legalizzazione della cannabis. E’ la prima volta che accade in Italia, e già questa sarebbe una notizia. Il più sta dietro il titolo e dentro i contenuti: nello scrupoloso lavoro di questi anni che ci ha portato con 230 colleghi a sottoscrivere una proposta seria, che affronta il tema senza timidezze, preconcetti né strumentalizzazioni, per indebolire le organizzazioni criminali e rafforzare lo Stato, facendo dell’Italia un paese moderno, giusto ed esemplare. Mi auguro che il PD e il Governo vogliano dimostrare, come fatto con le unioni civili, quantomeno lo stesso coraggio e la stessa determinazione. Noi ce la metteremo tutta. Qui trovate il contenuto della proposta che sosteniamo. [leggi]

EDUCATORI: NUOVA LEGGE PER VALORIZZARE LA PROFESSIONE
Approvata alla Camera la legge che regolamenta la figura dell’educatore. Obiettivo: dare pieno riconoscimento, assicurare equità e mettere ordine in una realtà molto variegata, che impiega circa 200.000 persone. Chi come me conosce bene gli ambiti educativi sociali e sanitari sa che questi sono cruciali per il welfare e lo sviluppo sociale: per questo è e sarà sempre più necessario un alto profilo professionale. [leggi]

CONFIDI: APPROVATA LA RIFORMA DEL SISTEMA
Un’importante via libera è quello che abbiamo dato alla Camera al disegno di legge delega rilancia i consorzi di garanzia dei fidi. La riforma, consentirà in sostanza di favorire migliori condizioni di finanziamento al sistema delle micro e piccole imprese e dei professionisti. [leggi]

DEPISTAGGIO: NUOVI STRUMENTI CONTRO CHI OSTACOLA LA VERITA’
Il nostro ordinamento non prevedeva un reato specifico di depistaggio per chi intralcia la giustizia. Eppure, la nostra storia repubblicana spesso ha visto episodi simili, nei tragici fatti di terrorismo, stragi e mafia. Ora, ci saranno strumenti nuovi e incisivi per poter perseguire chi ostacola, da fuori e da dentro lo Stato, la verità. [leggi]

RETE PROTEZIONE AMBIENTALE: SI’ DEFINITIVO ALLA LEGGE
Sappiamo che l’’Italia ha più di altri il compito di essere all'avanguardia in Europa per la lotta ai reati ambientali. Il sì definitivo alla riforma delle Agenzie ambientali, cha abbiamo dato alla Camera, va in questa direzione. [leggi]

ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI NEONATALI OBBLIGATORI
Approvata all'unanimità la proposta di legge sugli accertamenti diagnostici neonatali per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie. Il provvedimento  serve a rendere obbligatorio, con l'inserimento nei livelli essenziali di assistenza (LEA), lo screening per la diagnosi precoce di queste patologie. Il test sarà effettuato sui bambini nati sia nelle strutture ospedaliere che nelle abitazioni private. Sarà poi istituito un Centro di coordinamento presso l'Istituto superiore di sanità.  Il ddl torna ora all'esame del Senato. 
Un dossier approfondisce i dettagli. [leggi]

MILLE ASSUNZIONI PER UNA GIUSTIZIA PIU’ FORTE
Mille assunzioni a tempo indeterminato nel comparto amministrativo giudiziario per il triennio 2016-18. È questa la conseguenza dell'approvazione da parte del Parlamento del decreto sul processo amministrativo telematico. Come ha sottolineato il ministro della Giustizia Andrea Orlando, si tratta di un’iniezione molto importante di energie (in tutto 4000 in più, reclutati con concorso, con graduatorie e con mobilità nella PA) che mira a ridurre le carenze e a rafforzare la Giustizia, nell’interesse dei cittadini. Per tutti i dettagli abbiamo preparato un dossier. [leggi]
“TERRE ALTE” PER IL SI' ALLA COSTITUZIONE: DAI GIOVANI, NASCE IL COMITATO

Il referendum costituzionale è una occasione anche per i nostri territori, di incontrarsi e di tornare a fare politica immaginando il futuro comune. Un gruppo di giovani per questo ha voluto recentemente ritrovarsi e dare vita al Comitato delle Terre Alte per il Sì. Lo hanno fatto in una frazione di montagna, scrivendo un manifesto pieno di spunti e di energia. Non potevo quindi che dare anch'io loro una mano a diffonderlo e, insieme, lo abbiamo consegnato alla ministra Boschi. Per chi volesse leggerlo, di seguito lo riporto integralmente. Per sottoscrizioni, adesioni al comitato e per contribuire al dibattito, si possono contattare i promotori attraverso la pagina Facebook, l’email terrealteperilsi@gmail.com e il sito. [leggi]

TV IN MONTAGNA: INTERROGAZIONE SUI DISSERVIZI. PARTE SECONDO BANDO INFRATEL
Con la stagione estiva, non si sono attenuati se non di poco i disservizi nella ricezione della tv pubblica, certificati a marzo dal CoReCom del Piemonte e da varie indagini sul territorio. Situazione che avevamo già portato all’attenzione del Ministero dello Sviluppo economico e della società RaiWay. Per verificare lo stato di avanzamento delle soluzioni prospettate, stante la situazione di disagio che invece riportano quotidianamente cittadini ed amministratori, presenterò una interrogazione parlamentare nel solco del ragionamento fin qui condiviso col territorio: tv, digitale e telefonia sono pezzi del medesimo diritto di cittadinanza, che si traduce anche in possibilità di effettiva partecipazione democratica. Non può quindi variare a seconda dell’altitudine, ma deve essere garantita su tutto il territorio nazionale. Come molto si sta facendo sulla banda larga (di questi giorni è il secondo bando Infratel, che vi ho anticipato nelle scorse newsletter), altrettanto andrà fatto per queste altre forme di comunicazione e accessibilità, determinanti per la vita, il lavoro e l’effettiva uguaglianza dei cittadini.

A VALDIERI, LE OPPORTUNITA’ DEL DIGITALE PER CITTADINI E AMMINISTRAZIONI

Importante momento a Valdieri per approfondire, insieme ad amministratori e cittadini, i nuovi servizi digitali per amministrazioni e imprese. Sono quelli che si possono ora immaginare grazie al Piano per la banda ultralarga lanciato dal Governo per connettere entro il 2020 tutto il territorio nazionale, intervenendo direttamente in quelle “a fallimento di mercato” come le nostre valli. La sfida è ora quella di usare i nuovi sistemi per migliorare i servizi (non solo legati al digitale, ma anche alla tv e telefonia) e di conseguenza le opportunità di vita e lavoro in montagna.

ILVA: APPROVATO IL DECRETO. SEGUIAMO, GUARDANDO A RACCONIGI
La Camera ha approvato il decreto per la procedura di cessione, affinché sia più garantista dell’ambiente e del lavoro. Una norma che interessa non solo il sito di Taranto, ma di riflesso tutto il gruppo. Doveroso quindi seguirlo da vicino, con un occhio a Racconigi. [leggi]

LA “METROGRANDA” SI METTE SUI BINARI: PRESENTATO LO STUDIO

Finalmente la fase di studio è finita e c’è stata la restituzione dei risultati del progetto MetroGranda, finanziato da Fondazione CRC e dagli enti locali, che come ricorderete ho seguito fin dalla sua genesi. 
Ora ci sono numeri e scenari, dai quelli più immediati ai più impegnativi, su cui si è quindi già potuto avviare un confronto tra amministratori e categorie del territorio. [leggi]
Intervenendo su un settimanale, ho voluto dare il mio contributo al dibattito che ora, credo, debba continuare. [leggi]
Questa volta ci addentriamo nel centro storico di Cuneo, dove Paolo Filiputti produce con pelle ed ingegno dei veri e propri pezzi unici: il Borseggiatore. [leggi]

ELENA FERRANTE
STORIA DEL NUOVO COGNOME - L'AMICA GENIALE

RADIOHEAD
A MOON SHAPED POOL
Per poter tenere un contatto più diretto con elettori, simpatizzanti o con chiunque abbia piacere di ricevere informazioni, presentare richieste o proposte, ho pensato di attivare un servizio di "sportello" presso la sede Pd di Cuneo, in via Fratelli Vaschetto 8 [vedi mappa], preferibilmente su appuntamento:
. sabato mattina dalle ore 9,00 alle ore 10,00
. lunedì dalle 8,30 alle 9,30, compatibilmente con i lavori della Camera dei Deputati, sarò presente personalmente al ricevimento.

Per ogni informazione, si può contattare il numero 391.1326700 (segreteria)
Sito
Sito
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Instagram
Instagram
YouTube
YouTube
Email
Email

Gli indirizzi mail che ricevono questa newsletter fanno parte di contatti avuti in occasione di incontri, conferenze e da conoscenze personali. I dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Ai sensi dell'art. 130 del D.Lgs n. 196/2003, è possibile cancellarsi, inviando una mail a conchiaragribaudo@gmail.com con oggetto cancellazione da mailing list. 
Questa mailing list è legata all'attività dell' On. Chiara Gribaudo - Camera dei Deputati, Roma
conchiaragribaudo@gmail.com

Vuoi cancellarti dalla mailing list?