Copy
Chiara Gribaudo newsletter n.3/2014
Cari tutti,
torno a scrivervi nel momento in cui sta iniziando la corsa che ci porterà alle elezioni del 24-25 maggio. Un appuntamento particolarmente importante proprio perché vedrà incrociarsi livelli di governo spesso percepiti lontani, se non addirittura contrapposti: quello “vicino” delle amministrazioni di paesi, città e Regione, con quello “lontano” dell’Unione Europea. Da una parte, se i Comuni sono sempre di più gli avamposti di fronte ai problemi delle persone, al contempo la loro capacità di agire si è ridotta sempre più a causa dalle difficoltà economiche e dai vincoli di spesa. Dall’altra parte, proprio quei vincoli sono invece in genere attribuiti ad una Europa distante e del rigore. Un'immagine troppo spesso veritiera. Noi dobbiamo invertire entrambe queste dinamiche e rimettere pienamente in funzione tutti questi strumenti, dal più piccolo al più grande, per risolvere meglio i problemi. Per questo ci serve più Unione Europea, ma un’Unione Europea che cambi le politiche sbagliate di questi anni nel senso della buona crescita, della sostenibilità e del welfare, del Sapere e dell’innovazione. In altre parole, una UE che torni a stare insieme di più e meglio, costruendo gli Stati Uniti d'Europa.
Proprio in questo momento, allora, credo che dal più piccolo comune, passando per la Regione, fino al Parlamento Europeo si debba portare avanti un messaggio altrettanto chiaro e coerente. Solo le politiche che sapranno tenere insieme delle proposte per il domani tanto in un comune della Granda, come a Torino piuttosto che Bruxelles, capendo che il cambiamento va messo in campo a tutti i livelli secondo le competenze, potranno cambiare le cose, essere realmente d'avanguardia, fare sistema e rete, senza rimanere emarginati.
Io credo che il PD sia la forza cui spetta questo non facile compito: nelle nostre città, nel Piemonte, con Sergio Chiamparino, e in Europa, con Martin Schulz. Per questo ringrazio sin d’ora i candidati che a tutti i livelli metteranno la loro faccia e le loro energie a sostegno di questo impegno. Tra le sette sorelle che vanno al voto, un grande in bocca al lupo a Bruna Sibille, Mauro Calderoni, Maurizio Marello, Davide Sordella e Claudio Cussa.
Sul piano nazionale, come annunciato, il Lavoro è al centro della nostra agenda: il Decreto Poletti è ora in discussione in Commissione Lavoro mentre la legge delega sullo stesso tema è stata incardinata al Senato. Nei prossimi giorni lavoreremo proponendo alcune modifiche ed emendamenti rispetto a quanto delineato dal Governo per migliorare il testo presentato. Penso, su questo, specialmente ad alcune caratteristiche del nuovo contratto a tempo determinato (troppe proroghe) e dell’apprendistato (serve una buona formazione), che vanno a mio giudizio corretti. Nella prossima newsletter ci sarà un approfondimento specifico su tutte queste misure.
In conclusione, lasciatemi esprimere una soddisfazione particolare per la recente approvazione a larga maggioranza della legge contro le “dimissioni in bianco”, una pratica ignobile che colpisce specie quelle donne che decidono, lavorando, di essere madri. In un momento in cui la disoccupazione, in particolare femminile e ancor più delle giovani donne, ci mette ancora in coda di tutte le statistiche, io credo che anche da qui, da questo importante segnale, si debba ripartire per costruire una crescita più equa e più giusta.
 
Chiara

STOP ALLE DIMISSIONI IN BIANCO: UNA LEGGE DI CIVILTA’

Come un giornale ha titolato nei giorni scorsi: “Mai firmare in bianco: lo diceva un proverbio, ora anche la legge”. Finalmente, abbiamo ripristinato una norma di civiltà approvando la legge che cancella la vergogna delle cosiddette 'dimissioni in bianco', fatte firmare ad una lavoratrice o lavoratore contestualmente alla firma del contratto. Come ho potuto ricordare annunciando in Aula il voto favorevole per il Gruppo PD, si tratta di un fenomeno troppo diffuso nel nostro Paese: anche per effetto della deregolamentazione, secondo l'Istat e i sindacati, sono complessivamente 2 milioni le lavoratrici ed i lavoratori coinvolti da questo fenomeno, il 15 per cento di coloro che godono di un contratto a tempo indeterminato, senza contare la ben più opaca galassia della parasubordinazione. Quella approvata è una legge pragmatica, semplice, efficace e giusta. Rispondiamo così a quelle donne e quegli uomini che, nelle condizioni sempre più difficili del lavoro negli anni della Crisi, sono vittime di un ricatto ignobile: mettere la propria firma sotto la possibilità di venire licenziati, quando risultino troppo “costosi” in termini previdenziali o fiscali, per maternità, malattia, infortunio. [leggi]

PICCOLI COMUNI, AREE METROPOLITANE, PROVINCIE: LA NUOVA LEGGE
Il ddl Delrio (ormai legge n.56, 7 aprile 2014), unendo insieme molti interventi, ha risposto innanzitutto ad un’urgenza: impedire che le Provincie in scadenza andassero al voto in primavera. Come tale, stabilisce norme che comunque necessiteranno di approfondimento in sede di riforma costituzionale, per trovare la migliore forma di coordinamento fra livelli di governo e di efficacia nei confronti dei cittadini. Importante, invece, il ritorno ad un maggior numero di consiglieri nei comuni fino a 3mila abitanti e delle giunte in quelli inferiori ai mille. La razionalizzazione dei costi e le sovrapposizioni non può infatti dimenticare il ruolo che queste persone esercitano sul territorio, a titolo sostanzialmente di volontariato gratuito. Per questo chi ha confusamente parlato di un “aumento di poltrone” credo faccia un torto grave a tutti loro ed ai cittadini che, grazie al loro lavoro, potranno non ricevere un servizio peggiore per il solo fatto di risiedere in un piccolo centro. L’istituzione delle città metropolitane dovrà, infine, interrogare specie le altre “aree vaste” come è la Granda, su come tornare a stare efficacemente insieme – nel nuovo assetto amministrativo, partendo in più dal vuoto che già ha rappresentato la Giunta Gancia - per fare programmazione. Per chi volesse capire meglio ed approfondire, come Deputati PD abbiamo preparato uno schema che spero risulti utile. [leggi]

VOTO DI SCAMBIO: NUOVE NORME RAFFORZERANNO LA LOTTA ALLA MAFIA
Le norme che combattono il voto di scambio sono in dirittura d’arrivo. Dopo il grande lavoro fatto alla Camera siamo a un passo dall'approvazione di una norma attesa da vent’anni: martedì prossimo il testo è stato infatti calendarizzato in Commissione Giustizia al Senato, dove dovrebbe ricevere il definitivo via libera. Con le nuove sanzioni e le misure previste si rafforzerà significativamente la lotta alle cosche che fanno del voto di scambio uno strumento di controllo e di indirizzo della cosa pubblica secondo i loro interessi. [leggi]
Per approfondire [leggi]

EQUO COMPENSO GIORNALISTICO: PRESENTATA INTERROGAZIONE
Nelle scorse newsletter ho dato notizia di un’iniziativa che mi vede prima promotrice in Commissione Lavoro: quella per l’Equo compenso [leggi]. Questa norma, che si vuole estendere a tutte le tipologie di lavoro,è già prevista per tutti giornalisti freelance dalla legge n°233/2012. Una decisione della Commissione deputata potrebbe però ora limitare la platea dei beneficiari.
Per questo, ho interrogato il Ministro del Lavoro. [leggi]

CON SCHULZ A TORINO CONTRO IL RAZZISMO

Il presidente dell'Europarlamento Martin Schulz, candidato alla Presidenza della Commissione UE per il PSE, è stato a Torino in occasione della Giornata mondiale contro il razzismo. Un’occasione irrinunciabile per dare subito un’impronta alla nostra campagna per le elezioni europee, specie di fronte al ripresentarsi di forze che fanno della contrapposizione con lo straniero e il diverso la loro ragione politica. Per questo, nella nuova legislatura, una legge europea che pure è necessaria dovrà necessariamente accompagnarsi all’impegno di tutti noi. [leggi]

BRUNORI SAS - IL CAMMINO DI SANTIAGO IN TAXI
A MONDOVI’ LA COMMEMORAZIONE DELLE FOSSE ARDEATINE
Lo scorso 31 marzo si è tenuta a Mondovì la commemorazione di una delle stragi più atroci e rappresentative della barbarie nazi-fascista nella Seconda Guerra Mondiale: quella delle Fosse Ardeatine.
Tra le vittime, anche il nostro conterraneo il col. Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo. Nel rispondere all’invito degli organizzatori a partecipare, ho voluto portare anche la vicinanza e la presenza della Camera dei Deputati in questo ricordo. [leggi]


TPL: URGENZA DA RISOLVERE ED OPPORTUNITA’ PER IL FUTURO CON LA METROGRANDA

Il Trasporto Pubblico Locale è stato al centro di un convegno organizzato dal PD provinciale lo scorso 5 aprile a Cuneo. Abbiamo voluto mettere così questa importantissima questione in cima alla lista di priorità di Sergio Chiamparino, in corsa per la Presidenza della Regione, che ha concluso i nostri lavori. Non solo è stato dato ampio spazio all’analisi del presente - grazie alla partecipazione di esponenti di aziende, lavoratori, associazioni - ma anche ad uno sguardo proiettato al futuro con la Metrogranda.
Riguardo alle urgenze dell’oggi, è stata invece gravissima l’irresponsabilità dell’amministrazione Gancia, che nell’ultimo Consiglio provinciale è tornata a fuggire di fronte al confronto (con studenti ed insegnanti), ma soprattutto di fronte ai problemi. [leggi]
Seconda puntata per un piccolo spazio in cui raccogliere le esperienze dei giovani che lavorano oggi con ingegno e voglia di fare, ma anche con molte difficoltà.
Un modo per tornare a dare un volto ai fenomeni che raccontiamo, un contenuto umano ai numeri che ormai sappiamo.
Siamo a Roccavione con Enrico Giordana e Piero Nuvoloni Bonnet (31 anni entrambi), titolari dell'Argalà, ditta che produce liquori artigianali. [leggi]


Dichiarazione di voto su dimissioni in bianco (25 marzo) [video]

11 aprile PARI & DISPARI – DEMOCRAZIA PARITARIA DONNE NELLE ISTITUZIONI E NELLA VITA CIVILE - ore 21:00

Fossano, Centro congressi S. Agostino (Palazzo Righini) [mappa]
Intervengono Sen. Patrizia Manassero, On. Alessia Mosca e On. Chiara Gribaudo
Partecipano Davide Sordella (Candidato Sindaco del Centrosinistra a Fossano), Lucia Centillo (Referente regionale donne PD), Emanuele Di Caro (Coordinatore provinciale PD) e Carlo Giorgis (Coordinatore Circolo PD Fossano). Modera Rosita Serra (Referente provinciale donne PD Fossano)


12 aprile -  A COLAZIONE CON RENZI E CHIAMPARINO - ore 10:30
Torino, PalaIsozaki – corso Sebastopoli 123 [mappa]
ll Presidente del Consiglio Matteo Renzi sarà a Torino con Sergio Chiamparino (candidato Presidente della Regione Piemonte) per il lancio della campagna elettorale nazionale del Partito Democratico.

DAVID FOSTER WALLACE - UNA COSA DIVERTENTE CHE NON FARO' MAI PIU'
NUOVO ORARIO !
Per poter tenere un contatto più diretto con elettori, simpatizzanti o con chiunque abbia piacere di ricevere informazioni, presentare richieste o proposte, ho pensato di attivare un servizio di "sportello" presso la sede Pd di Cuneo, in via Dronero 8/b [vedi mappa], con un nuovo orario, preferibilmente su appuntamento:
. sabato mattina dalle ore 9,00 alle ore 10,00
. lunedì dalle 8,30 alle 9,30, compatibilmente con i lavori della Camera dei Deputati, sarò presente personalmente al ricevimento.

Per ogni informazione, si può contattare il numero 391.1326700 (segreteria)
Sito
Sito
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Instagram
Instagram
YouTube
YouTube
Email
Email

Gli indirizzi mail che ricevono questa newsletter fanno parte di contatti avuti in occasione di incontri, conferenze e da conoscenze personali.
E' possibile cancellarsi, inviando una mail a conchiaragribaudo@gmail.com con oggetto cancellazione da mailing list

Questa mailing list è legata all'attività dell' on. Chiara Gribaudo - Camera dei Deputati, Roma
conchiaragribaudo@gmail.com


Vuoi cancellarti dalla mailing list?