Copy
Chiara Gribaudo newsletter - aprile/maggio 2016
Care tutte, cari tutti,
Londra - capitale del Regno Unito che discute la “Brexit” - ha scelto come sindaco Sadiq Khan, volto nuovo di una civiltà europea cosmopolita e aperta che risponde alla paura e al fanatismo con la ricchezza dell’integrazione. Una dimostrazione di lungimiranza politica, in un momento molto delicato per il paese e per l’Europa, da leggere con attenzione anche di qua dalla Manica.
Nel frattempo - passando da un canale ad un passo alpino - il Brennero è diventato il teatro di un nuovo aspro confronto all’interno del Vecchio Continente (oltre che il nuovo scenario per le “passerelle” di politici nostrani).
Lungo uno dei confini più sintomatici degli ultimi secoli nella storia nazionale ed europea – uno di quelli che l’unione di Schengen aveva provato a cucire – da qualche settimana “si tagliano i guardrail”. 
Lo scopo? Erigere una barriera: non si capisce bene se per quelli che arrivano da fuori (i migranti in fuga) o da dentro (la destra xenofoba che, dopo aver stravinto il primo turno delle presidenziali, ora incalza tutti).
Qualcuno l’ha definita solo campagna elettorale. Sta di fatto che gli effetti si sono fatti sentire più fuori che dentro le urne: nel duro botta e risposta fra i governi italiano ed austriaco, nei recenti  scontri tra manifestanti e polizia, fino alle ultime dimissioni del cancelliere Faymann che hanno dimostrato una volta di più come, gli elettori non premiano mai la copia… scelgono l’originale.
La recente escalation anti-immigrati di Governo e Parlamento non ha infatti arrestato l’avanzata dell’estrema destra di Norbert Hofer, che si è imposto al primo turno delle presidenziali con oltre il 16% di distacco sul candidato dei Verdi. Socialdemocratici e popolari, che governano l’Austria dal dopoguerra, sono entrambi esclusi dal ballottaggio di fine mese, precipitati all’11 per cento.
Una vicenda che mostra quanto possa essere rapida e violenta la crescita delle forze anti-sistema, se non affrontata innanzitutto sul terreno della cultura politica, prima ancora che su quello delle riforme.
Due lezioni, quella londinese e quella altoatesina, che credo debbano insegnare molto a molti. Anche da noi.
Chiara
UNIONI CIVILI: FINALMENTE SÌ DEFINITIVO. CAMBIA LA VITA ALLE PERSONE

Felice ed orgogliosa: alla Camera abbiamo finalmente approvato la Legge sulle Unioni Civili.
Si tratta di un provvedimento importantissimo proprio per chi crede che debba essere il primo passo. Per molte donne e uomini, intanto, da oggi cambierà la vita. In meglio.
Questo è ciò che rimarrà, al di là delle nostre piccole polemiche di giornata, e che lascerà davvero un segno lungo nel tempo.
Ora non bisogna accontentarsi ma continuare, perchè di strada da fare ce n’è sempre molta. A partire dalle adozioni, presto in Aula alla Camera. [leggi]
Ecco un video-riassunto sulla legge approvata. [guarda] 

CONFRONTO A MILANO CON L’EX MINISTRO SACCONI. AUTONOMI: SCIOGLIERE IL NODO PREVIDENZA
Lo scorso 18 aprile, a Milano sono stata ospite del convegno dell’associazione professionale APCO per parlare delle misure di equità e competitività per i professionisti, al servizio dell’economia della conoscenza. Tra gli altri, mi sono confrontata con il presidente della Commissione Lavoro del Senato ed ex Ministro, Maurizio Sacconi.
E’ stata l’occasione per tornare su quello che considero in questo momento il punto centrale: la previdenza. [leggi]

1° MAGGIO, PER IL LAVORO DI TUTTI E DI TUTTE
Nel giorno della Festa del Lavoro, anche quest’anno, il primo pensiero è andato a quella "generazione perduta" che merita ogni sforzo perché l'art 1 della Costituzione sia compiutamente ed adeguatamente attuato. Non possiamo che partire da loro, da chi un lavoro ancora non lo ha o non lo cerca. [leggi]

A BOLOGNA PROTAGONISTA LA NUOVA “GENERAZIONE AGRICOLA”

In trasferta a Bologna, sono intervenuta alla giornata organizzata dal Forum Nazionale Agricoltura del PD sulla nuova “generazione agricola”.
Una giornata densa di appuntamenti, chiusa dagli ministri Orlando e Martina. Abbiamo parlato, tra le altre cose, di digital food e contadini 3.0: quelli che stanno reinventando il concetto di azienda agricola usando le tecnologie e il digitale per far crescere le agri-startup.
Un pezzo importante del cambiamento degli stili di produzione e di consumo, come del futuro dell’alimentazione e della nostra qualità di vita passa oggi dal loro lavoro. [leggi]

INCONTRO ALLA CAMERA CON NADIA MURAD: TESTIMONE ED ATTIVISTA, PER LA PACE E LA LIBERTA’

Ho avuto il privilegio di conoscere una giovane donna, Nadia Murad. A soli 22 anni, ha già conosciuto i peggiori orrori della guerra e del fanatismo religioso.
Sfuggita all’ISIS, dopo mesi di torture, oggi viaggia per testimoniare ciò che ha visto. Il Time l'ha inclusa nella lista delle cento persone più influenti al mondo dove spicca, secondo il magazine americano, come "un faro di luce e di verità”. [leggi]

NUOVA COSTITUZIONE, OK DEFINITIVO ALLA CAMERA. ORA IL REFERENDUM
La Camera ha approvato in via definitiva la nuova Costituzione: fine del bicameralismo paritario e tempi certi per l’approvazione delle leggi.
Ora, ai cittadini la facoltà di confermare la nuova Carta. Come già anticipato in occasione di una recente iniziativa, da adesso fino all’autunno, insieme a tutti i circoli Pd sul territorio saremo fortemente impegnati per il SI’. [leggi]

ACQUA BENE COMUNE E DIRITTO UNIVERSALE: OK CONVINTO ALLA LEGGE
Una legge per l’acqua di buona qualità, erogata senza interruzioni e ad un costo sostenibile. Dopo la proposta di legge di iniziativa popolare presentata nel 2007 e il referendum del 2011, la Camera ha approvato la legge che definisce i princìpi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque riportando il tema all’interno dell’ordinamento europeo.
Cuore della legge è la definizione dell’acqua come bene naturale e diritto umano universale. Il provvedimento ora passa al Senato per l’approvazione definitiva. [leggi]

ALLA CAMERA, PRESENTATO IL LIBRO SULL’AUTISMO DEL MONREGALESE MAURIZIO ARDUINO

Alla Camera dei Deputati, nello splendido contesto della Sala del Cenacolo, abbiamo presentato il libro “Il bambino che parlava con la luce” del monregalese Maurizio Arduino, psicologo e psicoterapeuta.
All’iniziativa, in occasione della Giornata di Consapevolezza sull’Autismo indetta dall’ONU, hanno preso parte esperti ed operatori del settore, il Sottosegretario Davide Faraone e la Vicepresidente della Camera, Marina Sereni. [leggi]

MAGISTRATURA ONORARIA: UN ALTRO PEZZO DI RIFORMA DELLA GIUSTIZIA
Approvata la legge delega per la riforma organica della magistratura onoraria e sui giudici di pace. Tali figure di magistrati non professionali, hanno assunto negli anni un rilievo sempre maggiore, sia per i carichi di lavoro giudiziario smaltito, sia per le competenze gradualmente acquisite. 
Le principali novità saranno: uno statuto unico della magistratura onoraria, la riorganizzazione dell’ufficio dei giudici di pace, la rideterminazione del ruolo e delle competenze dei magistrati onorari. [leggi]

DONNE IMMIGRATE, PONTE TRA LE CULTURE: ALLA CAMERA, IL LIBRO DI ANTONELLA ARIOLI
La presentazione del libro “Mondi che si incontrano in una stanza” alla Camera è stata una vera occasione: sia per far conoscere il progetto “Insieme e autonomia donne”, realizzato da parecchi anni in provincia di Mantova e rivolto alle immigrate con bambini in età prescolare. Sia per riflettere sulle risorse - tanto preziose quanto sottovalutate - del femminile nell’incontro fra culture: proprio loro, le donne, possono essere ponte fra le differenze, per mettere in luce ciò che unisce mondi lontani e promuovere il desiderio di essere cittadine sempre più autonome e consapevoli.
Un’esperienza educativa, quella raccontata, che spero sia il più possibile esportabile. Ne abbiamo parlato, oltre che con l’autrice, anche con l’ex ministro della Sanità Livia Turco.
ITALCEMENTI, L’INTERROGAZIONE RIACCENDE I RIFLETTORI SU BORGO. IL MINISTERO RISPONDE: CONTRAVVENUTO AGLI ACCORDI, LICENZIAMENTI DA STIGMATIZZARE
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha risposto all’interrogazione che avevo presentato per accendere i riflettori sulla grave situazione Italcementi di Borgo San Dalmazzo. E’ emerso così che l’azienda, oltre a non interloquire con il territorio e le amministrazioni, ha anche contravvenuto agli intendimenti avuti sia con il Mise che con il Ministero del lavoro. Per questo, i 13 licenziamenti non possono che essere stigmatizzati. [leggi]

BORGO SAN DALMAZZO, PARTITI I LAVORI NELLE SCUOLE GRAZIE A 1,6MLN DAL GOVERNO
Oltre un milione e mezzo di euro: è il valore degli interventi a Borgo San Dalmazzo, resi possibili dal Decreto Mutui di questo Governo e dalla sinergia con Comune e Regione. Sono da poco partiti i lavori all’Istituto comprensivo Grandis. Importo: 799 mila euro. E’ stato aperto il cantiere anche alle scuole primaria e dell’infanzia di via Giovanni XXIII. Valore: 800 mila euro. Rientrano nei 106 interventi su edifici scolastici ammessi nella Granda, per un totale che nella nostra provincia che supera i 50 milioni di euro. Ecco cosa la politica fa, quando c’è volontà, determinazione, collaborazione.

14 MAGGIO, BORGO SAN DALMAZZO: APPUNTAMENTO SUL “DOPO DI NOI” E TERZO SETTORE

Lo scorso febbraio, alla Camera abbiamo approvato in prima lettura la proposta di legge sul “Dopo di noi”. Abbiamo organizzato un incontro a Borgo San Dalmazzo sabato 14 maggio alle 9.30, presso la Biblioteca Civica "Anna Frank" [vedi mappa] in cui partiremo da qui per ragionare delle misure “Per un welfare vicino alle persone” e della riforma del Terzo Settore. Interverranno il Sindaco Gian Paolo Beretta, l’assessore comunale al sociale Luisa Giorda e l’Assessore alle Politiche sociali della Regione Piemonte. Conclude la mattinata l’On. Donata Lenzi, capogruppo in Commissione Affari Sociali della Camera. [leggi]

OCCIT’AMO DOGLIANI

Al Festival della Tv e dei nuovi media di Dogliani c’è stato spazio anche per Occit’Amo e per la piattaforma MOVE di cui avevo parlato nella newsletter scorsa. Sono stata davvero felice di poter partecipare insieme al sindaco Calderoni e a Paolo Verri, per ribadire come la grande evoluzione dei mezzi di comunicazione non fa altro che aumentare l’importanza dei contenuti. Qui sta la sfida per territori come i nostri, per le loro grandi ricchezze che oggi possono trovare così nuovi sbocchi e nuovi visitatori.


ASTI-CUNEO: BENE LE RASSICURAZIONI, MA PRESTO LE RISPOSTE

Sull’autostrada Asti-Cuneo questo Governo ci sta mettendo la faccia…e la “testa”, per arrivare ad una soluzione tanto complessa, quanto non più rimandabile. Lo stesso presidente del Consiglio è intervenuto alla Camera assicurando la priorità di questa infrastruttura e che il Ministero dei Trasporti è al lavoro. Renzi ha chiaramente riaffermato l’intenzione di sbloccare questa come tutte le opere rimaste ferme, pubbliche e private. Ragione per noi per chiedere risposte in tempi rapidi. [leggi]

INCONTRO AL “BONELLI”, PER IL 150°: SERVIZI PUBBLICI, BENE DEL TERRITORIO
Lunedì 9 è stata una mattina emozionante. Non solo perché l’ITC Bonelli è la mia vecchia scuola superiore. Quanto più per la fortuna di incontrare, in uno degli appuntamenti del 150°, le ragazze e i ragazzi delle quinte. Insieme a loro, abbiamo discusso il valore e il significato dei “servizi pubblici” e dell’impegno, oggi. E’ stato un confronto arricchente innanzitutto per me. Ringrazio per questo la direzione scolastica e i docenti promotori di questa bella iniziativa.

25 APRILE: TRA LA FESTA E IL RICORDO

Percorrendo le strade della nostra provincia Medaglia d’Oro, i ricordi sempre si sommano e si perdono nel tempo: così fanno anche i pranzi, le musiche, le parole, il rosso, la vita. Il 25 Aprile, mi ha portato prima a San Giacomo di Roburent, poi a Carrù per l’orazione ufficiale. Nel pomeriggio, sono stata a Novello mentre la sera prima non potevo mancare alla fiaccolata a Cuneo (quest’anno inspiegabilmente sera fiaccole). [leggi]
Continua la rassegna di storie di giovani e di lavoro: in questo numero, il racconto dell’esperienza di Daniele Balangero e della sua falegnameria Minusié di Borgo San Dalmazzo (CN). [leggi]

MARIA ROSA CUTRUFELLI
IL GIUDICE DELLE DONNE

NICCOLÃ’ FABI
UNA SOMMA DI PICCOLE COSE
Per poter tenere un contatto più diretto con elettori, simpatizzanti o con chiunque abbia piacere di ricevere informazioni, presentare richieste o proposte, ho pensato di attivare un servizio di "sportello" presso la sede Pd di Cuneo, in via Fratelli Vaschetto 8 [vedi mappa], preferibilmente su appuntamento:
. sabato mattina dalle ore 9,00 alle ore 10,00
. lunedì dalle 8,30 alle 9,30, compatibilmente con i lavori della Camera dei Deputati, sarò presente personalmente al ricevimento.

Per ogni informazione, si può contattare il numero 391.1326700 (segreteria)
Sito
Sito
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Instagram
Instagram
YouTube
YouTube
Email
Email

Gli indirizzi mail che ricevono questa newsletter fanno parte di contatti avuti in occasione di incontri, conferenze e da conoscenze personali. I dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Ai sensi dell'art. 130 del D.Lgs n. 196/2003, è possibile cancellarsi, inviando una mail a conchiaragribaudo@gmail.com con oggetto cancellazione da mailing list. 
Questa mailing list è legata all'attività dell' On. Chiara Gribaudo - Camera dei Deputati, Roma
conchiaragribaudo@gmail.com

Vuoi cancellarti dalla mailing list?