Copy
ERCO è specialista dell’illumina­ zione delle architetture.



ERCO
 


ERCO Newsletter 10

 
Pubblicato nel ottobre 2016
Cari amici della buona luce,

più siamo esposti alle informazioni, più diventa importante una chiara struttura ed una gerarchia dei loro contenuti. Ciò non vale solo per i libri, le riviste o il web, ma anche per un ambiente: ad esempio nelle esposizioni, dove i visitatori vogliono immergersi in tematiche scientifiche o artistiche. Oppure nei concept store, nei quali le persone vogliono una guida agli acquisti. Ma anche negli aeroporti e negli edifici amministrativi, dove gli utenti devono trovare la strada rapidamente in grandi e complessi edifici.

Ma come si fa in un dato ambiente a dare ad un’informazione la visibilità necessaria senza disturbare l’utente? In definitiva non si può mettere da parte l’architettura, con un click o cancellandola. È qui che nell’allestimento entra in gioco uno strumento immateriale fondamentale, la luce: nei foyer la luce porta in primo piano i contenuti dei pannelli informativi, accentua i banconi delle reception o le zone di passaggio. Nelle esposizioni la progettazione illuminotecnica sottolinea i messaggi espressi dai curatori accentuando le opere d’arte. Ed il moderno retail design trasporta sempre più le identità dei marchi con dei sottili mezzi di allestimento, come l’utilizzo massiccio del corporate design: invece che con dei colori caratteristici dell’azienda, con la luce si può creare ad esempio un’esperienza del marchio, articolando l’ambiente e generando un’atmosfera fresca e dinamica. La luce giusta crea in ogni parte di un ambiente, per ogni merce, per ogni oggetto in esposizione, un palcoscenico individuale, diventando in tal modo responsabile delle informazioni nell’ambiente tridimensionale dell’architettura.

Perché la comunicazione tramite la luce è così sicura di centrare l’obbiettivo? Perché il senso della vista è il più essenziale dei nostri sensi: fornisce al cervello umano fino all’80% delle informazioni sul mondo esterno, tenendo occupato almeno un quarto del cervello. Secondo le leggi della psicologia della percezione, l’uomo reagisce maggiormente ai contrasti di luminosità e, dato l’orientamento dell’occhio verso le superfici verticali, reagisce in modo particolarmente intenso alle superfici verticali luminose. Se si prende atto di ciò si può comprendere meglio il potenziale offerto dall’allestimento delle situazioni luminose. Nei seguenti articoli, sui nuovi progetti realizzati da ERCO in tutto il mondo, illustriamo come i progettisti e le aziende possano utilizzare l’illuminazione orientata alla percezione per facilitare l’orientamento e per creare una narrazione.

Vi auguriamo una buona lettura!

La vostra redazione di ERCO
 
Reportage sulla luce
Creare profondità con la luce di ERCO: PUMA Concept Store, Berlino – Un’intervista con Pablo Rodriguez
Nel nostro video reportage lo specialista di design del retail Pablo Rodriguez, Global Head of Retail Environment di PUMA, spiega come ha creato ritmo e profondità nel PUMA Store di Berlino ed illustra l’esperienza del marchio trasmessa con gli strumenti di illuminazione di ERCO.

continua a leggere
 
Reportage sulla luce
Museu de Cultures del Món, Barcellona
Le classiche vetrine in vetro generano dei riflessi, che possono però essere evitati con dei trucchi nella progettazione illuminotecnica. Scoprite di più sulla progettazione illuminotecnica del museo di storia delle culture di Barcellona, il Museu de Cultures del Món, nel quale l’arte e l’architettura sono parimenti valorizzate.

continua a leggere
 
Reportage sulla luce
 
Fast food sano e messo in scena in modo appetitoso: Youfresh, Berlino
Sull’onda delle attuali tendenze gastronomiche, nel piccolo fast food Youfresh il cibo sano e veloce non è un controsenso. Gli strumenti di illuminazione flessibili di ERCO mettono perfettamente in scena le prelibatezze ricche di vitamine e creano un’atmosfera invitante su di una piccola superficie.

continua a leggere
 
Reportage sulla luce
Effetti luminosi come in Caravaggio: l’esposizione itinerante «Matthew Penn – Illuminating Characters»
Anche – o proprio – la riduzione assoluta a pochi accenti drammatici indirizza l’osservatore attraverso la compatta esposizione itinerante «Matthew Penn – Illuminating Characters». Tra l’altro per il pittore britannico emergente Matthew Penn i faretti di ERCO sono parte integrante dell’opera: essi mettono in risalto le superfici luminose sui dipinti iperrealistici in un modo particolare, quasi mettendole in rilievo. In tal modo si crea una forma contemporanea della tenebrosa tecnica del chiaroscuro, uno stile pittorico che risale agli antichi maestri del rinascimento.

continua a leggere
 
Lichtreportagen
Una potente illuminazione d’ambiente negli aeroporti: la modernizzazione del Terminal 1 dell’aeroporto di Sydney
Il Kingsford Smith International Airport, frequentato ogni anno da circa 40 milioni di persone, è il più grande hub australiano. Costruito nel 1970, il suo terminal 1 è stato ora dotato dei downlight Skim. Il gestore ha deciso di ricorrere ad un’illuminazione d’ambiente uniforme creando una fresca atmosfera nelle aree dedicate alla sicurezza ed allo shopping.

continua a leggere
 
Prodotti
I faretti, washer e wallwasher Parscan – un design minimalista
Parscan alloggia la tecnologia dei LED in una forma digitale, elegantemente piatta. La più completa delle famiglie di faretti di ERCO è adatta ai concetti di illuminazione orientati alla percezione nel retail design e nell’illuminazione museale.

continua a leggere
 
Prodotti
Faretti, washer e wallwasher Pollux – per magici momenti
Il compatto faretto Pollux è un pratico strumento universale per l’allestimento, la modellazione e l’orientamento con la luce. Disponibile anche come faretto sagomatore, consente di mettere in scena oggetti di ogni tipo in modo mirato e con gli accenti più diversi.

continua a leggere
 
Seguiteci su Facebook | Twitter | LinkedIn | Xing | YouTube | Pinterest | www.erco.com
ERCO GmbH
Brockhauser Weg 80-82
58507 Lüdenscheid
Germania

Tel.: +49 2351 551 0
E-Mail: info@erco.com

Note legali e Impressum

Registro Commerciale: Tribunale di Iserlohn
Registro delle Imprese 3922
N° di partita IVA: DE 125 797114
Amministratore:
Tim Henrik Maack, Kay Pawlik
Marcus Schramm, Mark Oliver Schreiter