Notiziario con le novità di Copac per clienti e soci

Notiziario del 30 settembre 2014

Contenuto del notiziario
La pasta fresca biologica del Pastificio Cooperativo
Riconoscere gli additivi alimentari
Il sedano
La ricetta: la crema di sedano
Arriva il parmigiano reggiano
Prenotazioni e notizie
Ritorna la carne piemontese

La pasta fresca biologica del Pastificio Cooperativo

Da questa settimana troverete un nuovo assortimento di pasta fresca di grande qualità, sia per la scelta degli ingredienti che per la competenza dei pastai.
Si tratta finalmente di una iniziativa locale che sta partendo con tutti i numeri per diventare un punto di riferimento per qualità, capacità e gusto.
Questa nuova impresa nasce da una iniziativa della cooperativa sociale Il Loto di Gallarate: aprire un pastificio per produrre pasta fresca interamente da ingredienti biologici dando occasioni di lavoro a persone con difficoltà sociali.

ll pastificio creerà nuovi posti di lavoro e occuperà soggetti svantaggiati cercando di creare nuove stabili postazioni lavorative, nel pieno rispetto dei contratti di lavoro, promuovendo e valorizzando le capacità e le competenze di ognuno secondo la missione delle cooperative sociali.
In un periodo economico in cui le nuove idee, il coraggio per realizzarle e i finanziamenti sono sempre più rari, questa nuova impresa merita tutto il nostro sostegno e l'ammirazione.

La produzione utilizza materie prime freschissime, uova col guscio, usa anche varietà di verdure poco note operando in un bio-laboratorio che avrà certificazione bio.

La pasta fresca viene confezionata in atmosfera protettiva con scadenze di 15/20 giorni, per venire incontro sia alle esigenze di sicurezza alimentare che alle famiglie che possono acquistare un prodotto artigianale e pianificarne il suo consumo.









Grande attenzione è rivolta all'impatto ambientale della confezione: con l'uso di vaschette in polipropilene riciclabile al 100%. 

Le materie prime utilizzate sono di grandissima qualità: 
  • Uova e ortaggi sono dell'Azienda agricola biologica Bargero Cascina Moneta  
  • Carne e Vino provengono da Valli Unite  
  • Latticini sono dell'Azienda Agricola Biologica Ciaolatte
  • Farine sono di Iris Cooperativa Agricola 
 










I prodotti
  • Pici/Bigoli di semola di grano duro e acqua
  • Tagliatelle,tagliolini,lasagne di farina di grano tenero,semola di grano duro e uova fresche
  • Caserecce, Radiatori e Gigli di farina di grano tenero integrale e semola di grano duro
  • caserecce,radiatori e gigli di semola di grano duro e acqua e uova fresche
  • Tortelli vegani ripieni di verdure di stagione
  • Tortelli ripieni di ricotta e verdure di stagione
  • Ravioli ripieni di brasato di manzo
  • nuove combinazioni settimanali a seconda delle disponibilità del mercato, questa settimana per esempio abbiamo tortelli e tagliatelle alla zucca...
Da venerdì li trovate nel nostro banco dei prodotti freschi

Per saperne di più leggete l'articolo di presentazione dal quotidiano La Provincia

 


Riconoscere gli additivi alimentari

Gli additivi che si trovano nei prodotti, si devono leggere in etichetta, nella lista degli ingredienti: per ciascuno deve essere indicata la classe di appartenenza, che ne indica la funzione ( per es. colorante o emulsionante ) e il nome oppure la sigla europea E seguita da un numero a 3 o 4 cifre.
Per esempio:
potassio sorbato, sarà indicato come:"conservante potassio sorbato" oppure come "conservante E202".
Le sigle di classificazione degli additivi vanno da E100 a E1500, ma non tutti i numeri sono coperti perché molti non sono ancora stati assegnati, mentre altri che erano inseriti sono stati tolti a causa della loro nocività.
Le classi di appartenenza indicano la funzione e sono così suddivise:
  • Coloranti: sono usati per migliorare l'aspetto Codice da E100 a E199 
  • Conservanti: consentono di rallentare o bloccare le alterazioni provocate dai microrganismi per prolungare la vita dell'alimento Codice da E200 a E299
  • Antiossidanti: impediscono l'imbrunimento di frutta e verdura e l'irrancidimento dei grassi Codice da E300 a E399
  • Addensanti ed emulsionanti: gli addensanti aumentano la densità e la consistenza dei prodotti, mentre gli emulsionanti: impediscono che le sostanze grasse e i liquidi miscelati tra di loro si separino Codice da E400 a E499
  • Gelificanti: formano gelatine che trattengono grandi quantità di liquido
  • Stabilizzanti: consentono di mantenere a lungo le caratteristiche dei prodotti
  • Esaltatori di sapidità: esaltano la sensazione di sapore dell'alimento
  • Acidificanti: aumentano l'acidità dei prodotti, sia per favorirne la conservazione che per ricercare un gusto voluto
  • Correttori di acidità: modificano l'acidità per consentire la corretta conservazione 
  • Antiagglomeranti: impediscono la formazione di grumi Queste tre categorie hanno codice da E500 a E599
  • Sali di fusione: consentono la formazione dei formaggi fusi e formaggini
La prossima volta cercheremo negli ingredienti di alcuni prodotti a grande diffusione per capire in pratica quali indicazioni si trovano e la loro utilità.


Il sedano

Per quanto sia venduto tutto l'anno grazie alle coltivazioni in serra, la stagioni di elezione sono l'estate e l'autunno. A seconda del colore della costa si distinguono le varietà verde bianco e rosso.
Il sedano verde ha coste grosse e piene, mentre il sedano bianco è di dimensione più ridotta e come quello rosso è adatto per il consumo crudo.
Al momento dell'acquisto verificare che le foglie non siano appassite e le coste siano turgide e tese.
Se fresco si conserva in frigorifero per circa una settimana, purché non sia bagnato, nel caso va asciugato e posto in un sacchetto di carta chiuso. Se già pulito va messo in un contenitore chiuso per tre o quattro giorni.
Le coste esterne più dure si possono conservare per le minestre e i soffritti, mentre la parte interna si può consumare cruda.
Per pulire il sedano, si separano le foglie dalle coste e si lava il tutto accuratamente. Gli eventuali fili vanno rimossi, tagliando una estremità della costa e tirando in senso inverso.
Le coste esterne si possono anche tagliare a pezzetti e surgelate in modo da conservarle e averle sempre disponibili, per insaporire un brodo o un soffritto.
Le parti interne si consumano crude in pinzimonio, ovvero tagliate sottili e condite con olio e pepe.
Avendo a disposizione un buona quantità di sedano, si può preparare una crema di facile e veloce preparazione.

La ricetta: la crema di sedano

Ingredienti
  • Sedano   300 gr.
  • Soya Cusine Provamel 100 gr. o latte  50 gr.
  • Una Cipolla 
  • Patata  50 gr.
  • Brodo vegetale  1 litro
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Crostini di pane

 
Tagliare a pezzettini la patata e il sedano, rosolare la cipolla con l’olio extravergine d’oliva e successivamente unire il sedano  e la patata.
Aggiungere il brodo vegetale e far cuocere per 45 minuti tenendo parzialmente coperto.
Spegnere il fuoco e frullare con il frullatore a immersione fino ad ridurla a una crema.
Aggiungere il latte o la panna vegetale, riscaldare fino a ebollizione per qualche minuto e servire guarnendo con crostini di pane abbrustolito.
 
 

 

 

 Arriva il Parmigiano Reggiano 

Con qualche giorno di ritardo rispetto alle attese, per fine settimana avremo il Parmigiano Reggiano dal Caseificio del Parco. Per le modalità di conservazione a taglio potete rileggere la mail del 23 settembre. 
  

Le prenotazioni

Ritorna la carne piemontese: ancora solo 10 giorni per prenotare

Ci stiamo preparando ad andare in Piemonte per portarvi la carne biologica di fassone piemontese, dell'azienda agricola Battesorio. Si tratta di capi allevati all'aperto per la gran parte dell'anno, senza forzature, senza grasso e quindi, come sa chi aspetta questo avvenimento, di una qualità eccezionale.
Questa carne è venduta a cassette da 5kg. o da 10kg. al costo per i non soci di 17,37 euro al kg, i soci Copac hanno diritto ad uno sconto speciale del 8% per cui il prezzo per i soli soci è di 15,98 euro al kg.
Vi chiediamo di raccogliere al più presto le prenotazioni per poter prefissare la quantità di carne da ordinare: aspettiamo le vostre prenotazioni entro il 10 ottobre, in modo che si possa farvela avere per fine ottobre.
Come certamente sapete l'allevatore decide in base alla quantità che gli chiediamo, tenendo conto delle due settimane necessarie per la frollatura.


Avete tempo fino al 17 ottobre per prenotare Le carni bianche di Noi e la Natura, polli allevati all'aperto, si possono prenotare fino a venerdì 17 ottobre e arriveranno il giovedì seguente.
Scaricate da qui le parti ordinabili e il listino.

Il pane del forno BIOPAN , arriva ogni martedì  e si prenota entro il venerdì precedente.
 
Il pane del forno IrisMargherita arriva tutte le settimane il venerdì mattina. Si prenota entro il venerdì precedente.
Per essere certi di avere la vostra pezzatura prenotate in negozio o telefonando entro il venerdì precedente.
Per conoscere le varie tipologie di pane trovate qui l'elenco.

Le prenotazioni di Naturaloe, alimento naturale fresco a base di aloe arborescens, secondo la ricetta di Padre Zago, in confezione da 500 e 1000 gr. ripartono per la prossima scadenza. In questo caso non abbiamo date fisse, ma facciamo partire l'ordine quando c'è un numero sufficiente di richieste, 

Regole per prenotare
Le prenotazioni si fanno scrivendo a prenota@varesebio.it o telefonando al numero 0332 332927, ricordatevi di indicare oltre all'articolo che desiderate, il vostro nome e cognome e il numero di telefono, possibilmente cellulare, così potremo avvertirvi quando i prodotti sono disponibili.
Telefonate pure, per chiarimenti o per avere notizie delle vostre prenotazioni.
 

 

Diventare soci della cooperativa

Copac è una cooperativa che fonda il proprio capitale sulle quote dei soci. Ciascun socio partecipa con il contributo una tantum di 25 euro a costruire il fondo economico necessario per il funzionamento della struttura economica.
Come gli articoli di questo notiziario dimostrano, un piccolo contributo di tanti permette di costruire servizi che singolarmente sarebbero impensabili.
Per questo ci occorre anche il tuo contributo, perché più soci avrà la cooperativa, più servizi e di miglior livello sarà in grado di fornire.
Non si tratta di benefici futuri, perché già ora ognuno può constatare che diventare soci conviene.
Per diventare socio, stampa e compila il modulo che trovi qui e consegnalo in negozio assieme alla quota sociale.
 
 

Lettura del notiziario

Vi capita di non riuscire a leggere correttamente questo notiziario? In questo caso è disponibile un collegamento nella parte alta della mail che dice:
Non si riesce a leggere?
Apri la mail nel tuo browser
Cliccando sulla scritta, si aprirà la copia della newsletter  nel browser dove sarà interamente visibile.
Comunque se non ricevete bene, fatecelo sapere, indicando le parti della newsletter che non si legge bene: la varietà di dispositivi che sono usati per leggere la posta genera una varietà di comportamenti non sempre prevedibili.
 

Forse non tutti sanno che....

La soddisfazione più grande per chi cerca di comunicare il proprio lavoro è il ricevere un riscontro dai lettori.
Per farci conoscere il vostro parere, basta rispondere alla mail con cui ricevete il notiziario, basta cliccare su rispondi alla newsletter e scrivere le vostre opinioni: la mail inviata arriverà direttamente nella nostra casella di posta e sarà letta con la massima attenzione.

 



SOLO PER I SOCI COPAC:
Conto corrente a costo zero!

Ecco il CONTO YOU presso la filiale del Credito Bergamasco per voi più comoda, in provincia di Varese e vicino comasco, con canone mensile pari a 0€ offre i seguenti servizi:
  • operazioni illimitate
  • Carta Bancomat
  • Carta credito prepagata
  • Libretto assegni
  • Operatività internet
  • Dossier titoli
  • Domiciliazione utenze
Sono azzerati i costi di canone mensile, spese per operazione, spese di liquidazione, prelievo bancomat gratuito sulle banche del gruppo Banco Popolare ( Popolare Novara, Popolare Lodi, Credito Bergamasco, ecc.. ), domiciliazione utenze, libretto di assegni.

Per saperne di più. . . . . . . 

Una biblioteca in Copac

Un sentito grazie a tutti quanti hanno contribuito al primo nucleo della biblioteca: devo dirvi che ogni volta che arriva un nuovo pacco è una vera sorpresa! La varietà degli argomenti è sorprendente e si trovano libri  che sarà un piacere leggere.
Intanto che voi continuate a rovistare nelle vostre ceste, noi cominceremo a classificare i libri ricevuti e fra qualche settimana potremo iniziare a presentarli alla vostra attenzione compilando per ciascuno una scheda.
Quando ci sarà la lista completa potranno iniziare le prenotazioni, a suo tempo indicheremo come fare.


Fate rivivere i libri che stanno dormendo nella vostra libreria, mettendoli in circolo per tutti. A vostra volta potrete godere dei libri che altri hanno donato.

 
I libri portano idee e come il denaro, se stanno fermi non portano frutto: solo la loro circolazione, e quindi la diffusione del sapere moltiplica le opportunità.

Per saperne di più continuate a leggere...............

___________________

Copyright © 2014 COPAC, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp