Notiziario Copac, aggiornamento sulle novità per clienti e soci
Copac biologico a Varese dal 1980

Notiziario del 24 luglio 2013

Vino biologico dalle Marche:
Azienda Agricola Floriano Mognon

Come mai non arriva più il notiziario della Copac? Per una serie di impegni e disavventure mi è stato impossibile prepararlo con il consueto ritmo.
Ma le notizie non mancano e la ricerca di nuove proposte procede.
In questo periodo sono stato in provincia di Ancona a trovare un produttore di vino biologico: l'azienda agricola di Floriano Mognon. La cantina si trova in cima alla collina con una vista stupenda sui colli circostanti dove si trovano i vigneti.
I Mognon hanno lasciato la città nel 1980 per vivere in campagna, a contatto con la natura, coltivando la vite e producendo vino di qualità. 

Vi ho portato una piccola selezione di bottiglie ( di più non potevo caricarne ) per farlo provare a quanti più clienti Copac possibile. 
Il vigneto è curato e ordinato, il diserbo è meccanico e manuale, la cantina è termocondizionata con energia prodotta da pannelli fotovoltaici, il solfiti sono usati solo per quanto basta e a livelli molto più bassi da quanto consentito per il vino biologico, l'imbottigliamento è fatto in sede per garantire la assoluta certezza del contenuto, l'acqua impiegata dalla fattoria viene raccolta in una laghetto per essere usata per l'irrigazione. Tante scelte tutte positive per un produttore a livello famigliare e il vino è buono davvero. La qualità non incide sul prezzo che è  contenuto.

Ho trovato interessante la proposta dei bottiglioni da un litro e mezzo proposti perché più ecologici dei bag-in-box.
Non ho mai comprato vino nei bottiglioni, il contenuto è di solito di dubbia provenienza e imbottigliato da commercianti.
In questo caso invece abbiamo due proposte un bianco da uva trebbiano-verdicchio e un rosso da uva sangiovese-montepulciano, entrambi biologici, entrambi di ottima qualità, al prezzo del vino sfuso. Assolutamente da provare. 
Sempre convenienti ma in bottiglia da 0,75 cl. i rossi Contadino e Edoardo, quest'ultimo affinato in botte di rovere e poi maturato in bottiglia. Il bianco Roberta è un ottimo verdicchio, non ne ha il nome perché la cantina non rientra nella zona della Doc.

Verdura locale e solidale:

Solidarietà 90 cooperativa sociale

Stiamo seguendo il proposito di inserire quanto più possibile produttori locali: tra questi vorremmo farvi conoscere la cooperativa sociale Solidarietà 90. Ha le serre nella piana di Laveno, una zona favorita dalla esposizione solare e producono sia ortaggi che piante ornamentali. Dal loro orto biologico, ci portano ogni martedì: insalate, cavoli, zucchine, fiori di zucca, cetrioli, coste, catalogna e pomodori.
Hanno il certificato di produttori biologici dal 2004 con BioAgriCert ed essendo locali i loro prodotti sono davvero appena colti.
Al valore alimentare si aggiunge anche il valore sociale, perché la cooperativa impiega persone socialmente svantaggiate inserendole nel mercato del lavoro in modo graduale ma progressivo dando loro la possibilità di intraprendere un percorso di autonomia.
Per chi è in zona Laveno, un invito a visitare la loro serra dove si trovano anche alberi da frutto, erbe aromatiche e piantine da orto. La cooperativa esegue anche lavori di giardinaggio e di manutenzione del verde pubblico e privato.
Per saperne di più www.soli90.org.

 

Due novità dal "Podere Pereto"

Per la colazione miglio e farro dicocco soffiato.
Dal nostro fornitore toscano Podere Pereto sono arrivate due nuove elaborazioni dei loro cereali, sia il miglio che il farro in preparazione soffiata
Sono ottimi per la colazione e in ogni momento della giornata, è un modo di consumare cereali senza perdere tempo per la preparazione, dato che si mescolano direttamente al latte o allo yogurt e apportano direttamente i benefici del cereale. Si possono anche legare con il cioccolato per preparare delle gustose barrette.
Sono in confezioni da 120g. il farro e da 100 g. il miglio.
Per maggiori informazioni sul Podere Pereto www.poderepereto.it

Ad Agosto Copac rimane aperta

Come già lo scorso anno rimaniamo aperti per garantirvi il servizio migliore. Chiuderemo solo un paio di giorni dopo ferragosto. Per gli orari e le date precise vi rimandiamo al prossimo notiziario.
Copyright © 2013 COPAC, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp