Notiziario Copac, aggiornamento sulle novità per clienti e soci
Copac biologico a Varese dal 1980

Notiziario del 28 giugno 2013

La passione del produttore

La volta scorsa ho affrontato il tema della certificazione, concludendo che è un segno importante, che vale come punto di partenza, per essere certi del comportamento di un produttore, ma non ci aiuta a distinguere tra due prodotti simili e ugualmente certificati.
Il marchio bio, non ci esime dal saperne di più sul produttore e sul prodotto.
Per uscire dalla teoria e spiegarmi meglio uso le parole di Paolo Beretta, dell'azienda Fiorano in provincia di Ascoli Piceno:

Fare questa vita, fare il vino, deve essere espressione di quello che un po’ sei: fare bio non è solo fare il buon vino bio, ma è anche una tipologia di vita, è un discorso a 360 gradi. Se fai il bio, fai il vino strafigo e poi in campo metti i rumeni di 12 anni a lavorare a 5€ al giorno farai anche un vino buonissimo, ma sei comunque un cretino.
 
Fare vino è un’espressione del tuo essere e devi cercare di farlo nel modo più naturale, anche fare prodotti straordinari come il vino e l’olio, legati alla storia della terra e alla cultura agricola, o lo fai cercando di rispettare quello che ti sta attorno o perde tantissimo il valore di quello che stai facendo.
 
Anche fare questa cosa deve essere espressione di quello che tu sei. Non ho mai pensato di voler fare il vino da top delle guide. E’ un grande onore vedere che piace alle persone che lo assaggiano, un grande piacere. Sono orgoglioso di questo, di poter donare qualcosa di buono e piacevole, ma questo è il mezzo e l’espressione del tuo modo di essere, non è il fine. Non può essere solo il business costi e ricavi, puoi fare anche un bell’agriturismo, ma l’aria che poi si respira è diversa.
Azienda FioranoDa una semplice etichetta non possiamo capire il valore delle persone e le loro scelte profonde: ci interessano i buoni prodotti a un prezzo equo, in modo che il  lavoro dei produttori sia remunerato giustamente e che continuino ad amare ed essere fieri del loro lavoro.
 
 
Consorzio marche bio

Consorzio Marche Biologiche

Presentazione del biologico marchigiano: avrete visto in negozio un espositore con materiale di presentazione di questo consorzio, spero che abbiate prelevato i volantini. Se non l'avete fatto avete ancora tempo perché l'iniziativa prosegue per un mese. Le aziende che compongono il consorzio sono:
  • Gino Girolomoni     trasforma cereali nel proprio pastificio
  • Italcer                      coordina coltivazione di vari cereali da aziende agricole socie
  • La Terra e il Cielo    lavora e distribuisce pasta farine legumi, bio e solo di provenienza italiana
  • Montebello              coltiva e trasforma cereali destinati alla coop.Girolomoni
  • Terra Bio                  produce partendo dai semi che seleziona direttamente controllando tutta la filiera
Nel pomeriggio di martedì 2 luglio, sarà presente un esponente della cooperativa Gino Girolomoni per presentare direttamente la cooperativa e i suoi prodotti. E' una occasione interessante per saperne di più sulla pasta di grani antichi e sulla loro cooperativa che ha una storia importante alle spalle. Hanno anche una linea di pasta prodotta con grani antichi che si chiama Graziella Ra, richiamando il grano degli antichi egizi. Ma questa storia l'ho già sentita ......
Per la storia di Girolomoni c'è una scheda nel sito, dove si trova anche un interessante filmato.

La vostra spesa

Forse non siete d'accordo con le mie scelte, giusto, le scelte alimentari dipendono dai gusti e dalle abitudini, dalla tradizione e da esigenze di salute: sono certo che tra i soci Copac ci sono tante linee di gusto, perché il socio Copac non si fa condizionare dalla pubblicità dell'industria alimentare ma ha sviluppato un proprio preciso e personalissimo "carrello".
Ho pensato che sarebbe bello sentire raccontare le scelte di altri, confrontarle con le nostre; non perché ci siano scelte giuste e sbagliate ma per conoscere le motivazioni.
La somma delle scelte di ciascuno dà la varietà della proposta Copac, perché l'insieme dell'offerta è la somma delle richieste di ciascuno.
 
La mia spesa

La mia spesa

Vorrei raccontarvi la mia spesa
La prima scelta sono zucchine, pomodori da insalata e fagiolini: non fa ancora caldo ma la verdura fresca in stagione non me la faccio mancare. Poi la mozzarella di latte di bufala, biologica, che arriva tutte le settimane da Paestum del caseificio Capodifiume: per fare una caprese mi serve anche l'origano bio.
Mi farò anche un piatto di cozze, che non trovo qui, ma il vino da accompagnarle è certamente l'Erbaluce di Caluso di Antonella Piatti, e poi sto pensando a una macedonia di frutta con le albicocche e le pesche che essendo bio sono certo che non hanno residui di trattamenti. La macedonia la voglio arricchire con qualche cucchiaio di frutti di bosco sciroppati del Il Baggiolo, arrivano dall'Abetone e sono frutti selvatici raccolti nel bosco. 
Nel pomeriggio ho pensato a un gelato artigianale decorato sempre con qualche cucchiaio di mirtilli del Baggiolo e accompagnato da un bicchiere di Moscato d'Asti fresco fresco di Mario Torelli.
Per domani ho comprato un melone retato e farò prosciutto e melone, con il crudo di Parma a lunga stagionatura che trovo qui.
Da ultimo, siccome mi preparo a passare qualche giorno in montagna, mi devo portare un pacchetto di farina di mais, scelgo quella delle Cascine Orsine. In montagna un giorno di pioggia capita facilmente e la polenta aiuta a riscaldare lo stomaco, già allora ci vuole anche una bottiglia di rosso barbera Gaitù senza solfiti aggiunti di Valli Unite.
Dovrei anche fare una insalata di riso, io uso il riso aromatico Gange di Cascina Canta che è un riso tipo Basmati, con un profumo particolare.

 

Aspetto la vostra lista: 

Ho cominciato con il mio carrello, aspetto i vostri contributi!
Non preoccupatevi per la forma che andrò ad editare ed abbellire, è importante il percorso di scelta.
Se volete, potrete apparire con il vostro nome, oppure scegliere uno pseudonimo.

Copyright © 2013 COPAC, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp